5 consigli di Greenpeace per un pic-nic ecologico

di AnnaMaria Commenta

Il pic-nic di Pasquetta è una tradizione irrinunciabile per gli italiani che lunedì 17 aprile 2017 affolleranno i parchi le zone attrezzate e i boschi per passare qualche ora a contatto con la natura. Affinchè il pic-nic sia ecologico e a basso impatto ambientale, Greenpeace ha stilato una lista di 5 consigli da seguire per un pic-nic ecologico:

1. Frutta e verdura di stagione

Scegliete prodotti sfusi, biologici, preferibilmente a chilometro zero ed evitate quelli che hanno confezioni con plastica o polistirolo.

> IL DECALOGO DI GREENPEACE PER IL NATALE

2. Porta la sporta

Per il pic-nic è meglio utilizzare un cestino di vimini, rispetto alle solite buste di plastica. POtreste anche usare una sacca di tela o una scatola di legno ma le buste di plastica devono essere evitate.

3. Riusa

Se porti cibi caldi già cucinati, usa contenutori di vetro e non di plastica che poi si possono facilmente lavare e riutilizzare in altre occasioni.

4. Metti in campo la tua creatività

Avvolgi i panini in tovaglioli di stoffa. Per impacchettare il cibo si possono usare delle vecchie stoffe o strofinacci di colori diversi. L’importante è usare meno carta e imballaggi.

> BOSCHI E FORESTE, LE FOTO PIU’ BELLE SCELTE DA GREENPEACE

5) Scegli un grande prato verde per il tuo picnic.

L’ideale è andare in un’area naturale protetta, un parco naturale o un altro luogo dove sia possibile trovare un bel prato verde, ricco di fiori o insetti. Se non vedi fiori o insetti, preoccupati. Probabilmente sono stati sparsi dei diserbanti, dannosi per l’ambiente e per la tua salute.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>