Allergie, bollettino pollinico settimana 14-19 maggio 2015

di Matteo Carriero Commenta

Per quanti soffrono di allergie in Italia, ecco il bollettino pollinico della settimana con le previsioni dal 14 al 19 maggio 2015, divise entro le varie macroregioni del nostro paese. In diverse zone la concentrazione di pollini nell’aria è considerevole, con un aumento in particolare dei temuti pollini delle graminae.

Allergy
Allergy

Ecco il nuovo bollettino pollinico della settimana stilato da Ilpolline.it, con le previsioni che coprono le giornate dal 14 al 19 maggio 2015. Per gli allergici si prevedono giornate difficili in diverse zone della penisola.

Allergie, il bollettino dei pollini per le prossime giornate di maggio al Nord Italia

Nel Nord Italia e nelle zone di Alpi e Prealpi più nello specifico, il bollettino pollinico prevede un calo per diversi pollini, da quelli delle betulaceae a quelli delle cupressaceae e taxaceae, ma sono in ulteriore aumento i pollini delle graminae, cui molti sono allergici, che peraltro risultano presenti ad alte concentrazioni nell’aria già in questi giorni. Aumentano anche i pollini delle urticaceae, previsti a concentrazioni alte, mentre persistono a concentrazioni medie quelli delle pinaceae, e a concentrazioni medio-basse le spore di alternaria.

Nella zona del Nord Adriatico situazione critica: alte concentrazioni per i pollini di fagaceae, di oleaceae e di graminae, quest’ultime peraltro in ulteriore aumento, così come aumentano i pollini delle urticaceae, ora a concentrazioni medie nell’aria. Calano invece i pollini delle cupressaceae e taxaceae, che dovrebbero mantenersi a basse concentrazioni nei prossimi giorni. Nell’area del Nord Tirreno attenzione in particolare ai pollini di fagaceae e oleaceae, previsti ad alte concentrazioni, e ai pollini delle pinaceae, stabili a concentrazioni medio-alte. Aumentano inoltre i pollini delle urticaceae, che nei prossimi giorni dovrebbero raggiungere concentrazioni medio-alte.

Secondo l’ultimo bollettino dei pollini i prossimi giorni in Pianura Padana avremo un ulteriore aumento dei pollini delle graminae, già a concentrazioni alte, e un persistere ad alte concentrazioni dei pollini delle oleaceae. Anche qui, inoltre, aumentano i pollini delle urticaceae, attualmente presenti a medie concentrazioni, così come le spore di alternaria.

pollini metà maggio 2015

Bollettino dei pollini fino al 19 maggio 2015, le previsioni per il Centro Italia

Situazione critica anche per l’Appennino Centro Adriatico: si mantengono ad alte concentrazioni i pollini delle fagaceae, delle oleaceae e delle graminae, che aumentano rispetto alle attuali giornate, così come i pollini delle urticaceae che raggiungeranno delle alte concentrazioni nell’aria i prossimi giorni. Da segnalare inoltre la presenza a concentrazioni medio-alte dei pollini delle pinaceae e l’aumento previsto per le spore di alternaria.

Per chi soffre di allergie nella zona del Centro Tirreno il bollettino pollinico prevede aumenti per i pollini delle graminae e delle urticaceae, che raggiungeranno concentrazioni medio-alte, mentre persistono a concentrazioni medie i pollini delle oleaceae.

bollettino pollini centro italia

Bollettino pollinico, le previsioni per il Sud Italia dal 14 al 19 maggio 2015

Il bollettino pollinico prevede per la Sardegna alte concentrazioni dei pollini di fagaceae, graminae, urticaceae e plantaginaceae, con concentrazioni variabili, anche alte, per i pollini delle polygonaceae, mentre in Puglia avremo concentrazioni alte dei pollini delle graminae, delle oleaceae e delle pinaceae, con concentrazioni medio-alte, inoltre, per le sporie di alternaria. Nessun dato pervenuto, per concludere, per la Sicilia e la zona del Sud Tirreno-Calabria.

sardegna bollettino pollinico metà maggio 2015

Photo credits | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>