Allergie di primavera, bollettino pollinico Graminacee

di Valentina Ierrobino 2

Il bollettino pollinico della settimana che va dall’11 al 17 aprile 2013 vede un forte aumento dei pollini di Graminacee, una delle specie più temute per le allergie di primavera, complice il bel tempo e l’aumento delle temperature. Vediamo in dettaglio la situazione nelle regioni d’Italia.

Nord Italia
Le previsioni meteo danno ancora tempo perturbato per i prossimi giorni con piogge sparse che da domani pomeriggio si estenderanno in tutte le regioni. Da sabato invece è previsto bel tempo fino a lunedì. Martedì una nuova pertubazione porterà piogge in Italia Settentrionale. La pioggia e la mancanza sostanziale di vento sarà benevola per i soggetti allergici poiché nell’aria non ci saranno molti pollini e spore, ma per i giorni di bel tempo la situazione è diversa. Con l’aumento delle temperature ci saranno maggiori fioriture e per questa settimana è previsto un aumento considerevole delle concentrazioni polliniche delle Corylacee (carpino), delle Cuprussacee/Taxacee (cipresso) e dove il termometro sarà più alto, anche di graminacee. Stabili invece i pollini di betulla, frassino e nocciolo. Le Cuprussacee/Taxacee sono specie molto rivalutate negli ultimi anni per le allergie di primavera perché sempre più soggetti sono allergici ai cipressi perché il numero delle piante è sensibilmente aumentato a scopo di forestazione e perchè i cipressi sono molto ornamentali. Secondo un recente studio italiano è emerso che soprattutto nelle regioni Liguria e Toscana l’aumento delle concentrazioni polliniche di Cuprussacee/Taxacee è stato del 18% con picchi fino al 30%.

Italia centrale
L’arrivo della bella stagione nel centro Italia con l’aumento delle temperature porterà ad una maggiore concentrazione di pollini nell’aria soprattutto di Betulacee (betulla, ontano) e Corylacee (carpino). Nelle zone più calde è possibile lo sviluppo dei pollini di graminacee. Con questo termine si indicano diversi generi di erbe sia spontanee che coltivate. La loro presenza è molto elevata nelle regioni del Centro Italia, in Sardegna e nella pianura padana. Le Graminacee sono in fioritura da aprile a giugno perché prediligono le alte temperature.

Sud Italia
Anche per le regioni Campania, Basilicata, Molise, Puglia, Calabria, Sicilia è previsto cielo sereno e temperature in aumento per tutta la settimana. La previsione del polline è dunque cambiata rispetto alla settimana precedente e sono previsti incrementi dei pollini delle urticacee (parietaria). Stabili invece i pollini del cipresso, del carpino e bassi i valori dei pollini di betulla. Nelle zone più calde sono previste fioriture di graminacee. Della famiglia delle Urticacee la specie più comune è la Parietaria, un’erba che cresce sui muri, lungo le strade, i corsi d’acqua e i laghi. Fiorisce dal mese di marzo ad ottobre, ma la sua concentrazione è massima nel periodo marzo-aprile e in settembre. E’ un’erba molto diffusa nelle regioni del Sud Italia, con picchi fino al 70%, e in Liguria dove è presente per il 20-40%.

[Fonte: Pollini e Allergia]

[Photo Credit | Thinkstock]

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>