Animali in via d’estinzione, addio al rinoceronte di Giava

di Valentina Ierrobino 3

Il rinoceronte di Giava in Vietnam è definitivamente scomparso. E’ doloroso dovere constatare che, nonostante tutti i significativi investimenti per la conservazione del rinoceronte non si è riusciti a salvare questo animale unico. Per il Vietnam questa è un’ulteriore perdita gravissima, il paese negli ultimi decenni ha perso buona parte del suo patrimonio naturale.

ha annunciato poche ore fa il direttore del Wwf Vietnam Tran Thi Minh Hien.

Restano meno di 50 esemplari del rinoceronte di Giava, animale raro quanto unico al mondo che oramai abita solamente in Indonesia. La sua estinzione, come informano il Wwf Vietnam e la International Rhino Foundation, è dovuta principalmente al suo pregiato corno che nel continente asiatico è utilizzato nella medicina tradizionale. Questo il primo fattore a mettere a richio la vita di questo animale che, come molti altri animali in via d’estinzione, viene irragionevolmente cacciato dall’uomo.

Erano rimasti due esemplari del rinoceronte di Giava nel piccolo Parco di Cat Tien, in Vietnam, ma questa mattina le analisi di laboratorio hanno confermato che l’esemplare trovato morto nell’aprile 2010 “con una pallottola nella zampa” e senza il corno, reciso di netto, era l’ultimo. La constatazione è dovuta alle indagini compiute dalla Queen University del Canada che dal 2004 monitoravano i due soli rinoceronti che popolavano il parco. L’analisi genetica di 22 campioni di sterco raccolti dai volontari del Wwf durante il periodo 2009-2010 aveva dimostrato che appartenevano tutti allo stesso esemplare che, come si è potuto appurare questa mattina, è stato ucciso dal bracconiere di turno nell’aprile scorso. La popolazione di rinoceronti di Giava era stata scoperta nell’area protetta del Vietnam quasi per caso nel 1988, ma l’inefficace protezione e gestione del parco, come lamentano le associazioni ambientaliste direttamente coinvolte, ha fatto sì che l’ultimo esemplare venisse ucciso. Ora, come asserisce Susie Ellis della International Rhino Foundation

Dobbiamo far sì che ciò che è accaduto al rinoceronte di Giava in Vietnam non si ripeta in Indonesia tra pochi anni.

[Fonti: Asca; Il Corriere della Sera]

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>