Calcio ed ecologia, l’Inter e gli allenamenti green

di Valentina Ierrobino Commenta

inter allenamenti ritiro morattiAnche lo sport, ed in particolare il calcio, si tinge di verde e si fa rispettoso dell’ambiente e dell’ecologia. A dare il buon esempio, dopo un campionato ricco e faticoso, è l’Inter che per gli allenamenti estivi ha deciso di fare un ritiro tutto eco: dalle strutture in legno smontabili, all’uso di energie rinnovabili e al divieto di prendere la macchina…scopriamo come i campioni hanno aderito alla svolta green.

Per la preparazione calcistica estiva l’Inter ha deciso di modificare le sue abitudini poco sostenibili in favore dell’ambiente e del risparmio energetico. La svolta ecologista della squadra si è verificata durante il ritiro dal 5 al 15 luglio a Pinzolo, verde località del Trentino Alto Adige. E’ qui che giocatori, tifosi e team, grazie al supporto delle amministrazioni locali, hanno messo in atto alcune strategie per dare vita ad un calcio green durante tutte le fasi della giornata: i giocatori e il team hanno consumato per i loro pasti, a partire dalla colazione, solo prodotti genuini a km zero, in stoviglie biodegradabili; si sono fatti la doccia con acqua scaldata solo con energie rinnovabili provenienti da impianti fotovoltaici o eolici; hanno raggiunto il campo di allenamento piedi o su mezzi ecologici; hanno accolto i tifosi e la stampa in aree e strutture realizzate in legno locale, certificato e riutilizzabile. Questo, in termini ambientali, ha fatto risparmiare 700 tonnellate di CO2! La svolta green della società fa parte di un intero processo di rinnovamento della squadra, come spiega Milly Moratti

Per l’Inter si tratta di un percorso in evoluzione, visto che da quando mio marito ha rilevato la squadra, abbiamo sempre cercato di promuovere messaggi extracalcistici di grande importanza. Oggi, incrociamo sul nostro sentiero il tema della sostenibilità, trovando nel Trentino Alto Adige un compagno di squadra serio e preparato, da cui tutti abbiamo molto da imparare.

La Moratti pensa anche al futuro e sogna uno stadio sostenibile, realizzato con materiali ecologici e alimentato da energia pulita, anche se smentisce di volerne costruire uno.

[Fonte: Il Corriere della Sera]

[Foto: alemaxale su Flickr]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>