Car sharing, nasce Blablacar, il servizio di condivisione auto europeo

di Marco Mancini 3

car sharing blablacar condivisione autoAbbiamo parlato in passato di Postoinauto.it, un portale nel quale era possibile registrarsi per condividere l’auto, anche con degli sconosciuti, ma in totale sicurezza. Oggi scopriamo che questo, che inizialmente era una sorta di “esperimento”, ha avuto talmente tanto successo che si è espanso e si è diffuso nel resto d’Europa. Nasce così Blablacar, il sito di condivisione auto che andrà a sostituire Postoinauto.it, ma con un respiro più internazionale.

Il nuovo servizio ora permette di entrare in contatto anche con persone che viaggiano in Spagna ed in Gran Bretagna, ed in futuro probabilmente anche in altre nazioni. Ma di cosa si tratta? Per chi non lo conoscesse, si tratta di un servizio di car sharing (letteralmente condivisione di auto) in cui ci si iscrive nel sito, si cercano compagni di viaggio con cui dividere le spese, ci si dà appuntamento e si parte da una città ad un’altra tutti in un’auto sola. In questo modo si evita la cattiva abitudine di far viaggiare tante auto con un solo occupante al loro interno, condividendo le spese ed abbattendo le emissioni.

Un esempio? Viaggiare tra Roma e Milano costa normalmente circa 80-100 euro. Con un servizio di car sharing si possono condividere le spese con altre persone, arrivando a pagare un viaggio sulla stessa tratta non più di una trentina di euro, abbattendo anche le emissioni del 75%. Nel 2010 il solo sito Postoinauto.it ha fatto registrare oltre 160 mila passaggi condivisi, mentre il nuovo sito Blablacar ha già oltre 2 milioni di iscritti.

In un momento storico caratterizzato da una profonda crisi dei modelli economici ‘tradizionali‘, lo sviluppo di progetti come BlaBlaCar.it indica che il mercato è alla ricerca di nuove opportunità e modelli innovativi di crescita sostenibile. La nascita di BlaBlaCar.it si inserisce in questa tendenza che si registra anche nel contesto economico italiano. Il consumo collaborativo, vale a dire l’idea di condividere risorse già disponibili ma inutilizzate, come una stanza nel proprio appartamento o un posto della propria auto sta rivoluzionando il modo in cui le persone pensano ai beni o ai servizi, e permetterà lo sviluppo di nuove iniziative economiche di successo

ha spiegato Olivier Bremer, co-fondatore di postoinauto.it e ora country manager BlaBlaCar.it.

Commenti (3)

  1. è carpooling, non carsharing

  2. Wow, incredible blog format! How lengthy have you
    been running a blog for? you made running a blog glance easy.
    The overall look of your site is great, let alone the content material!

    My homepage :: ig

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>