Cetacei in Sardegna del Nord, risultati incoraggianti e splendide foto

di Matteo Carriero Commenta

La spedizione scientifica del progetto Sardegna Nord Cetacei dei ricercatori del Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Sassari riporta dati incoraggianti. La spedizione, effettuata a bordo di una barca a vela con l’intento di raccogliere dati di prima mano sul numero e le condizioni dei cetacei (principalmente tursiopi, balenotteri e delfini), si è conclusa il 4 giugno e di recente ne sono stati divulgati i primi risultati. Il numero e la salute degli esemplari delle specie osservate è, fortunatamente, migliore del previsto.

Come riportato sul blog Sardegna Nord Cetacei, gli studiosi hanno incontrato ed enumerato un totale di 216 esemplari ripartiti tra varie specie: 50 Delphinus delphis (o delfini comuni), 105 stenelle, 59 tursiopi, una balenottera e uno zifio. Fra questi di grande rilievo l’incontro con il singolo ma ben nutrito gruppo di delfini comuni al largo di Castelsardo, che al contrario di quanto il nome potrebbe far pensare sono esemplari assolutamente rari, tanto da essere considerati estinti dal Tirreno fino al 2011, anno dell’ultimo sorprendente avvistamento. I ricercatori hanno inoltre incontrato quattro esemplari di tartaruga Caretta caretta e hanno avuto modo di studiare numerosi volatili associati alla fauna marina, tra cui berte minori e maggiori ed esemplari di gabbiano corso.

La spedizione Sardegna Nord Cetacei ha percorso un totale di 486 miglia delle quali 400 dedicate al monitoraggio e 86 alla navigazione, toccando tutti i principali porti del nord della Sardegna a bordo della barca a vela modello Sun Odissey di 17 metri denominata Nonna Clo’, il tutto in un arco di tempo compreso tra il 27 maggio e il 4 giugno, giorno del conclusivo approdo a La Maddalena. Gli studiosi hanno pubblicato sul blog Sardegna Nord Cetacei non solo il diario di bordo con ogni tipo di informazione utile riguardo ai propri avvistamenti, ma anche una collezione di splendide foto a testimonianza dell’ottimo stato di salute dei cetacei nelle acque settentrionali della Sardegna, di cui qui alleghiamo una selezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>