Condizionatori d’aria, quali sono i più efficienti?

di Marco Mancini 1

condizionatori d'aria più efficientiCon il caldo di questi giorni diventa sempre più indispensabile utilizzare dei condizionatori d’aria. Se ne avete in casa già uno, potete cercare di seguire alcuni consigli per cercare di risparmiare un po’ di denaro in bolletta seguendo le fasce orarie, ma se non lo avete ancora e volete acquistarne uno potete seguire i consigli di Europtopten, un sito consigliato anche dal WWF che analizza l’efficienza delle varie marche di elettrodomestici e vi consente di risparmiare non solo in base al costo del pezzo, ma anche ai consumi.

Secondo la classifica, analizzabile da questo link, il condizionatore più conveniente è l’Hitachi RAS-18SX8 (apparecchio interno) o RAC-18SX8 (apparecchio esterno). Il costo è superiore alla media degli altri condizionatori, ma nel giro di 3-4 anni si recupera grazie all’efficienza energetica. Tutti i modelli elencati sono di classe energetica A/A e rumorosità ridotta, quindi almeno da questo punto di vista non ci sono problemi. La forza di questo modello è l’indice di efficienza raffreddamento, un valore che indica il rapporto tra il raffreddamento prodotto e l’energia consumata. Questo è il migliore dato che ha valore 6 per il raffreddamento e 6,13 per il riscaldamento. Utilizza appena 1,8 kw per raffreddare e 2,3 per riscaldare ed ha un consumo energetico di 150 Kwh per un consumo in bolletta di 270 euro.

Al secondo posto troviamo il Toshiba RAS-07PAVP-E e RAS-07PKVP-E con un indice di raffreddamento di poco inferiore (5,63) rispetto al precedente e costi di 318,60 euro. Terzo posto per l’Haier HSU-09RK03 e R2 (SDB) il cui costo in bolletta è tra i maggiori, 450 euro, ma l’impianto costa appena 1000 euro contro la media di 1.200 degli altri apparecchi o di 1.800 ad esempio di quello Hitachi.

Proprio un altro modello Hitachi troviamo al quarto posto, il RAS-25SX8 e RAC-25SX8 che a fronte di un costo iniziale uguale al precedente ha capacità di raffrescamento/riscaldamento leggermente superiori per un costo in bolletta di 419,40 euro. Altri due modelli Toshiba si attestano al quinto e settimo posto e sono RAS-10PAVP-E / RAS-10PKVP-E e RAS-10SAVP-E / RAS-B10SVKP-E. Sesto posto per il Mitsubishi MSZ-FD25VA e MUZ-FD25VA; ottavo il Sanyo Shiki Say Kan ed il modello 94, nono il Daikin FTXR28E e RXR28E, mentre al decimo posto il sito fa il confronto con un normale modello inefficiente di classe C che può costare anche meno inizialmente, ma ha una bolletta che può arrivare anche a 556 euro.

Photo Credits | Thinkstock

Commenti (1)

  1. In realtà non è proprio così… il condizionatore con EER migliore in realtà è quello con la potenza di raffreddamento più bassa (1.8kW); questo vuol dire che è il più performante per un ambiente adatto a 1.8kW di raffreddamento.
    Cosa succederà se installiamo questo condizionatore in un ambiente che per essere raffreddato richiede una potenza maggiore?
    Dovremo tenere acceso il condizionatore alla massima potenza, probabilmente senza raggiungere la temperatura voluta.
    In questo modo avremo consumato più energia (e quindi anche più soldi) senza raggiungere il nostro obiettivo.
    In conclusione: l’idea della comparazione è bella, ma avrei preferito che avvenisse solo per condizionatori della stessa identica potenza.

    P.S.: il nuovo link per la comparazione è questo http://www.eurotopten.it/italiano/Elettrodomestici/climatizzatori/monosplit-per-ambienti-piccoli.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>