Decreto Rinnovabili: Regione Toscana auspica buone notizie

di Fil 1

Alla data di giovedì scorso, 7 aprile 2011, la Regione Toscana non ha ancora ricevuto, contrariamente a quanto previsto, alcuna bozza che, nell’ambito del Decreto Rinnovabili, getti le basi per l’ipotesi di un nuovo Conto Energia. A dichiararlo è stata Anna Rita Bramerini, Assessore all’ambiente ed all’energia della Regione Toscana, citando il fatto che due settimane fa, nel corso di un incontro con il Governo, era stato stabilito che entro la settimana successiva sia gli Enti locali, sia le Regioni, avrebbero acquisito al fine di confrontarsi una bozza di decreto.

La posizione della Regione Toscana, in merito alla revisione delle tariffe incentivati legate al Conto Energia, non è di certo tra le più morbide; e non a caso l’Amministrazione regionale chiede più gradualità nella riduzione degli incentivi da qui a fine anno per poi renderla più significativa a partire dall’anno 2012.

Auspichiamo che presto arrivino buone notizie“, ha aggiunto l’Assessore Bramerini che nei giorni scorsi, assieme a Gianfranco Simoncini, Assessore regionale alle attività produttive, al lavoro ed alla formazione della Regione Toscana, aveva già espresso forte preoccupazione per un Decreto Rinnovabili che rischia di generare ripercussioni negative sul territorio; in Toscana si sono infatti insediate, e si stanno insediando tuttora, importanti realtà imprenditoriali nel comparto delle rinnovabili che con un drastico taglio delle incentivazioni rischiano addirittura di chiudere i battenti.

Al riguardo, all’inizio dello scorso mese di marzo 2011, anche il Governatore della Regione Toscana, Enrico Rossi, s’era attivato scrivendo a Paolo Romani, il Ministro per lo Sviluppo Economico, ma anche a Vasco Errani, presidente della Conferenza delle Regioni, affinché si potesse attivare un confronto finalizzato alla modifica del testo. Ricordiamo che anche le Associazioni della filiera delle rinnovabili sono in gran fermento, con molte di queste che hanno inviato nei giorni scorsi proprio al Ministro Romani delle proposte finalizzate a salvaguardare lo sviluppo dell’energia verde nel nostro Paese.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>