Deforestazione in Italia, il punto della situazione

di Matteo Carriero Commenta

deforestazione italia quale situazioneLa deforestazione, come è noto, è uno delle grandi problematiche ambientali moderne. La preoccupazione è alle stelle, da molti anni, specie nei confronti di zone di importanza vitale a livello planetario quali la Foresta Amazzonica sudamericana. Ma la deforestazione, come è naturale, è un problema che riguarda ogni stato del pianeta. Vediamo quindi qual è la situazione in Italia.

Per determinare la situazione italiana in merito alla deforestazione occorre rifarsi al materiale prodotto dal Corpo Forestale. L’Inventario Nazionale delle Foreste e dei Serbatoi di Carbonio compilato dal Corpo Forestale dello Stato in collaborazione con il Centro Ricerca Agricoltura, è il documento più importante sull’argomento. I dati presentati riguardo alla deforestazione in Italia, nell’ultima edizione del rapporto sono buoni, anzi, più che buoni: nella nostra penisola, nell’ultimo ventennio, il patrimonio forestale è aumentato di 1,7 milioni di ettari, per un totale di 12 miliardi di alberi e 10 milioni e 400 mila ettari di superficie boscosa.

Cifre considerevoli, che se da un lato fanno pensare alla gestione meno responsabile del patrimonio forestale in anni meno prossimi al 2000, dall’altro testimoniano che l’Italia, almeno per ciò che concerne  la deforestazione, sta lavorando bene.

Al Corpo Forestale dello Stato, che provvede alla redazione e al continuo aggiornamento dell’Inventario Nazionale delle Foreste e dei Serbatoi di Carbonio, strumento fondamentale per il monitoraggio della situazione italiana, va anche il merito di avere negli ultimi anni approfondito lo studio e affinato le rilevazioni riguardante lo stoccaggio di CO2 nel suolo forestale. Un’attività, per la precisione con cui è attuata su larga scala, unica a livello europeo, che testimonia l’importanza del patrimonio forestale italiano (e ovviamente non solo) proprio per la capacità di stoccaggio complessiva di CO2: non solo flora e parte epigea del bosco, quindi, ma anche suolo. In Italia, testimonia il rapporto, la quantità di CO2 immagazzinata solo nel suolo boschivo è pari a 4 miliardi di tonnellate.

Quindi, in definitiva, in relazione al problema della deforestazione la situazione italiana può dirsi buona.

Photo Credits | Nicola since 1972 su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>