Ecobonus 2013, dettagli e scadenze prima della legge di stabilità

di Matteo Carriero Commenta

ITALY-POLITICS-GOVERNMENT-PRESIDENT-ELECTION-VOTEIl Senato pochi giorni fa ha approvato il decreto sugli ecobonus 2013. Vediamo quindi le ultime novità e i dettagli sulle detrazioni fiscali per il risparmio e l’efficienza energetica, per il consolidamento antisismico, per il riscaldamento, le ristrutturazioni e i grandi elettrodomestici, quando dovrebbe arrivare la stabilizzazione e quando si deciderà l’importo delle detrazioni dal 2014 in poi.

Il decreto sull’ecobonus 2013 è passato al Senato e possiamo quindi parlare delle ultime novità, delle scadenze e dei dettagli specificati tra i contenuti del nuovo decreto. Cominciamo con l’efficienza energetica: le famose detrazioni al 65% sono per spese affrontate entro il prossimo 31 dicembre, mentre per gli interventi su zone comuni dei condomini fino al 30 giugno del prossimo anno. Precisiamo subito, tuttavia, che le detrazioni dovrebbero diventare stabili dal 2014 (a meno di sorprese imputabili a problemi di fondi).

Con il nuovo decreto le detrazioni fiscali al 65% sono estese anche ai vari modelli di impianti di riscaldamento che si basano su pompe di calore o su impianti geotermici a bassa entalpia, ma non solo, è arrivata anche la conferma della detrazione fiscale dell’ecobonus, sempre al 65%, anche per il consolidamento antisismico, da ora valido in misura preventiva per abitazioni e capannoni siti in zone ad alto rischio sismico (aree 1 e 2).

Come preannunciato, l’ecobonus 2013 tra le novità vede la detrazione fiscale al 50% per i grandi elettrodomestici con buona efficienza energetica, ovvero per quelli con classe A+ o superiore, eccezion fatta per i forni, per i quali si ottengono gli sgravi fiscali per apparecchi con classe A o superiore.

Tra parentesi aggiungiamo che viene esteso anche il bonus del 50% per le ristrutturazioni edilizie fino al 31 dicembre 2013. Come detto, una delle più importanti novità sarà la stabilizzazione degli incentivi, ma attenzione poiché l’entità delle detrazioni per l’ecobonus dal 2014 in poi, per l’efficienza energetica, per le misure antisismiche, l’efficienza idrica e altro ancora, sarà decisa solo il prossimo ottobre, mese per il quale è attesa la legge di stabilità.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>