Ecobonus 2013, tutte le novità

di Marco Mancini 4

ecobonus 2013Il Ministro Orlando si è speso molto per far approvare l’ecobonus anche quest’anno, nonostante ci fossero pochi soldi in circolazione, e grazie alla sponda di diversi suoi colleghi, alla fine lo ha fatto passare anche più sostanzioso del previsto. La vera novità di questa tornata sono i bonus per le ristrutturazioni di case e condomini per il miglioramento energetico. Fino a qualche settimana fa si parlava di un’abolizione, invece il testo definitivo prevede addirittura l’incremento della detrazione.

Dal 55% si è passati alla possibilità di detrattare il 65% dell’investimento ad esempio per l’isolamento delle case, per installare una caldaia più efficiente, installare le triple finestre e così via. Esclusi da questo provvedimento invece gli interventi sulla climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza, gli impianti geotermici a bassa entalpia e gli scaldacqua tradizionali sostituiti da quelli con pompe di calore. Per questi casi l’attuale bonus al 55% scade a fine giugno e non si rinnova.

La detrazione varrà sull’Irpef per le persone fisiche e sull’Ires per le aziende fino al 31 dicembre 2013, e non più fino al 30 giugno com’era stato stabilito in precedenza. Con questo provvedimento si punta ad ottenere vantaggi multipli che fanno bene prima di tutto all’ambiente perché si consuma meno energia e quindi si registrano meno emissioni, ma anche al portafoglio visto che molto spesso questi interventi sono necessari, e comunque permettono di risparmiare sulle bollette. Ed in un periodo di crisi economica come questo, stimolano anche il comparto del lavoro visto che il settore impiega migliaia di persone in tutta Italia.

Ma non si finisce qui. Trascorso questo periodo, dunque nel 2014, sono già previste altre agevolazioni, ed in particolare sempre per gli interventi accordati a partire dal 1° luglio prossimo, soltanto che l’aliquota scende dal 65 al 55%. I limiti di spesa previsti sono 92.307 euro per i pannelli solari termici, 46.153 euro per gli impianti di climatizzazione, 92.307 euro per muri esterni e sottotetti, 153.846 € per la riqualificazione energetica e per gli interventi nelle parti comuni dei condomini.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>