Efficienza energetica, numeri da capogiro per il suo potenziale in Italia

di Matteo Carriero Commenta

Un nuovo importante studio sull’efficienza energetica in Italia presenta numeri da capogiro tanto sul versante del risparmio di energia quanto e di conseguenza, sul versante della riduzione delle emissioni di CO2. I nuovi dati sono il risultato del progetto H-Reii e sono stati presentati dall’azienda Turboden durante l’incontro “Efficienza Energetica nei processi industriali e Green Economy”.

Si continua a parlare di efficienza energetica in Italia, e a ragione. Mentre arriva la constatazione dalla Conferenza di Doha dei miglioramenti sotto il profilo ambientale raggiunti dal nostro paese grazie anche agli incentivi per le ristrutturazioni volte a migliorare l’efficienza energetica degli edifici, durante il workshop “Efficienza Energetica nei processi industriali e Green Economy” vengono presentati i risultati del progetto H-Reii, che confermano come il potenziale insito nelle misure per l’efficienza energetica sia straordinario. Nel nostro paese si possono recuperare oltre 2 Twh di energia elettrica ogni anno, risparmio che comporterebbe una riduzione di emissioni di CO2 di circa 798 kton.

Numeri che la dicono lunga sull’importanza di insistere sull’efficienza energetica: la green economy, ormai è noto a tutti, può dare moltissimo all’Italia, sotto il profilo ambientale come sotto il profilo economico. Il progetto H-Reii nasce dalla collaborazione di Aib, Csmt, Fire e provincia di Brescia, il tutto sotto la coordinazione della Turboden, attualmente impegnata in particolare di turbogeneratori di ultima generazione ideati sulla base del Cilo Rankine Organico, il cosiddetto Orc, sistema per l’energia da fonti rinnovabili e il recupero del calore.

Il settore della white energy, come qualcuno lo definisce, ovvero dell’efficienza energetica, è forte in Italia e il nostro paese occupa al momento una posizione leader a livello internazionale. I turbogeneratori Turboden ne sono una prova, e i numeri da capogiro emersi dal progetto (che peraltro confermano quanto rilevato sempre di recente dal Politecnico di Milano) sono la prova che l’efficienza energetica deve restare una priorità assoluta in Italia, per l’ambiente e per l’economia.

Photo Credits | [BlackSide] su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>