Expo2015, il padiglione Ecuador tra profumi, esplosioni di colori e ologrammi 3D

di Matteo Carriero Commenta

Il padiglione dell’Ecuador all’Expo2015 di Milano si presenta particolarmente spettacolare: l’esplosione di colori che caratterizza l’esterno della struttura fanno da apripista, per il visitatore, a un “Viaggio al centro della vita”, secondo il motto scelto per rappresentare il progetto. Il tema ufficiale della partecipazione è invece Discover ouR-Evolution: parole emblematiche se si considera che questa è la prima volta che la nazione partecipa a un’esposizione universale con un proprio padiglione. All’interno non mancheranno sorprese tecnologiche come riproduzioni di profumi e ologrammi 3D.

padiglione-ecuador-expo2015-milanoIl coloratissimo padiglione dell’Ecuador all’Expo2015 di Milano rappresenta chiaramente, fin dal primo sguardo, la filosofia del Buen Vivir o Sumak Kaway in lingua Quechua, che è uno dei temi portanti della partecipazione del paese all’esposizione universale milanese. Come anticipato si tratta di una partecipazione molto sentita, con investimento di circa 10 milioni di dollari: si tratta del primo padiglione dell’Ecuador in un Expo.

Partiamo dalla struttura: il padiglione dell’Ecuador offrirà al piano terra uno spazio ristorazione per i visitatori e un negozio dove potranno essere acquistati alcuni prodotti caratteristici del paese. Il primo piano presenta invece una spettacolare museografia che permetterà ai visitatori di compiere un viaggio virtuale tra i paesaggi, la natura, l’agricoltura, la gastronomia e i profumi dell’Ecuador, mentre l’ultimo piano è occupato da uffici di tipo commerciale e dalla zona dedicata ai business meeting. Del tema che anima il progetto del padiglione ecuadoriano ha parlato diffusamente l’ambasciatore Juan Holguin Flores:

Il nostro tema espositivo è Discover ouR-Evolution e si sviluppa lungo quattro assi portanti: un paese megadiverso e multiculturale; un paese ricco di storia e, al contempo, proiettato al futuro; una posizione geografica privilegiata che pone il Paese al centro del mondo e come emblema dell’evoluzione naturale. Tutti elementi che rendono l’Ecuador altamente competitivo nell’esportazione di materie prime di qualità prima e poi anche di prodotti finiti.

Nel tema generale dell’Expo 2015 di Milano, Nutrire il pianeta – Energia per la vita, l’Ecuador si inserisce con il vigore degli stati che dell’agricoltura e della produzione di generi alimentari vivono sopra ogni altra cosa. Per lo stato ecuadoriano il settore agricolo è fondamentale: basti pensare che l’Ecuador è il maggior esportatore di banane dell’intero pianeta, nonché l’ottavo produttore al mondo di cacao e un importante produttore di patate. Ovviamente a questi prodotti alimentari, cruciali per l’economia ma anche per la cultura ecuadoriana, saranno dedicati degli approfondimenti nello spazio espositivo.

La filosofia del Buen Vivir trasposta nella struttura ecuadoriana si coniuga a una visione del mondo orientata dai valori dell’ecosostenibilità, del rispetto dell’ambiente e della biodiversità di cui lo stato è particolarmente ricco. Come anticipato nell’area della museografia si potranno assistere a spettacolari presentazioni di contenuti multimediali: una sala oscura con proiezioni dedicate alle 4 regioni del paese – Amazzonia, Ande, Costa e Galapagos -, ologrammi 3D di prodotti alimentari sospesi in aria, nella sala, e un odorama per la riproduzione di profumi tipici dell’Ecuador. Per concludere, un accenno a Boobie, la mascotte del padiglione che si ispira alla specie di uccelli Sula piediazzurri, una specie assolutamente unica propria delle Galapagos.

Photo credits | Sito ufficiale Expo 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>