Expo2015, padiglione Irlanda: natura, paesaggi e tanta ospitalità

di Matteo Carriero Commenta

Il padiglione dell’Irlanda all’Expo2015 di Milano ha come tema “Lavorando con la natura”. I visitatori del padiglione potranno ammirare nella mostra Wild Atlantic Way e attraverso tanti contenuti esposti in via multimediale, la meravigliosa natura, i paesaggi verdi, la selvaggia costa Atlantica, la celebre campagna irlandese. Non mancheranno interessanti approfondimenti a tema alimentare, basati sulle tradizioni agricole irlandesi, ecologicamente sostenibili sotto molti aspetti.

padiglione-irlanda-expo2015Esaminiamo oggi il padiglione dell’Irlanda all‘Expo2015 di Milano, che resterà aperto, lo ricordiamo, fino al prossimo 31 ottobre. Il padiglione irlandese raccoglie due delle tematiche principali dell’esposizione universale milanese: l’alimentazione e l’ecosostenibilità. I visitatori del padiglione verranno immersi nei panorami propri dell’Irlanda (sarà uno spazio particolarmente gradito, quindi, agli amanti della natura e dei viaggi naturalistici) e al contempo guidati attraverso le tradizioni rurali e non solo del paese.

Come è noto l’Irlanda, paese verde per eccellenza, da alcuni anni si sta instradando più decisamente sulla via dell’ecoresponsabilità. All’Expo 2015, tra le aziende a conduzione familiare, la pesca relativamente rispettosa dei limiti del mare, l’Irlanda rilancia quindi il suo messaggio verde, un messaggio di rispetto nei confronti della terra e del mare, un invito a seguire la strada del controllo dell’inquinamento, dello sviluppo sostenibile e intelligente, ricordando a tutti come lavorare con la natura sia possibile.

I visitatori del padiglione irlandese all’Expo del capoluogo lombardo potranno approfondire a tutto tondo il tema dell’innovazione ecosostenibile nel settore agroalimentare: l’Irlanda, infatti, nella sua struttura dedicherà non poco spazio all’informazione sulle tecnologie contemporanee applicate a cibo e risorse naturali in nome di una produzione più sostenibile, in grado di ridurre le emissioni di CO2, di caratterizzarsi per una maggiore efficienza energetica, una migliore gestione delle risorse idriche, un uso più limitato di diserbanti, pesticidi e fertilizzanti chimici. Il tutto badando al contempo a migliorare la qualità stessa degli alimenti, con l’ulteriore conseguenza di migliorare lo stato di salute dei consumatori. Poiché rispetto dell’ambiente e qualità del cibo sono sempre andati a braccetto, benché negli ultimi decenni in molti sembrano averlo dimenticato.

La Wild Atlantic Way, la frastagliata e celebre linea costiera irlandese, sarà al centro di una specifica mostra: si tratta di una zona gestite all’insegna dell’ecosostenibilità, che nonostante i tanti turisti viene preservata attentamente, anche per via delle attività agricole, di pascolo e pesca praticate, nella zona, con un occhio di rispetto per l’ambiente. Come spiegato sul sito Ireland.com

Anche il turismo è gestito secondo regole simili, e ai visitatori non manca la scelta di modi eco-compatibili per godere delle bellezze della costa atlantica: a piedi, in bicicletta, a cavallo o in barca. La bellezza naturale dell’Irlanda e il suo patrimonio culturale hanno dato grande impulso alla programmazione in materia di eco-sostenibilità. In Irlanda la natura è considerata un partner, non un bene di consumo, e ad Expo Milano 2015 vogliamo mostrare a tutto il mondo come stiamo lavorando per salvaguardare questo prezioso rapporto uomo-natura.

Va da sé che anche il padiglione dell’Irlanda offrirà la possibilità ai visitatori di gustare le bontà culinarie proprie della nazione; oltre alle zone dedicate al cibo e alla gastronomia il padiglione presenta la Ireland Plaza, un piazza di dimensioni notevoli che ospiterà spettacoli tradizionali, concerti, eventi vari per animare le giornate e le serate dell’Expo 2015.

Photo credits | Sito ufficiale Expo 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>