Expo2015, padiglione Uruguay: sviluppo all’insegna della felicità

di Maris Matteucci Commenta

Equità, sviluppo umano, energia rinnovabile e produzione agricola intelligente: sono questi i temi centrali sviluppati nel padiglione Uruguay di Expo2015. Una vasta area espositiva nella quale si concepisce lo sviluppo a favore della felicità e della crescita della vita.

padiglione uruguay

Non a caso il padiglione Uruguay all’esposizione universale di Milano nasce sotto il lemma La vita cresce in Uruguay. Valorizzazione delle risorse e dell’energia insomma per una vita piena e gratificante. All’interno del padiglione i visitatori potranno vivere, grazie alla messa a punto di particolari tecniche sonore e visive, la tipica atmosfera di questo paese: le voci del campo, il rumore dell’oceano, lo scricchiolio del fuoco. Un viaggio virtuale all’interno di un paese che sta facendo di tutto per dire la sua in campo mondiale.

Un cortometraggio proiettato su schermi tenuti da braccia robotiche (che sembrano avvolgere il pubblico) accompagnerà i visitatori del padiglione di Expo2015 negli angoli più sconosciuti di questo paese. L’Uruguay partecipa per la prima volta con un padiglione tutto suo, dal design assolutamente innovativo e accattivante, tra i più originali della esposizione. Un segnale importante per un paese in crescita e che intende fare della ricchezza dei sui territori il suo vero punto di forza.

Potrebbero interessarti anche:

EXPO2015, PADIGLIONE SLOVACCHIA: BIODIVERSITÀ ALLA BASE DELLO SVILUPPO DEL PAESE

EXPO2015, PADIGLIONE EL SALVADOR: LA QUALITÀ DEL CAFFÈ TRA ECONOMIA E SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

EXPO2015, PADIGLIONE BAHRAIN: IL PATRIMONIO AGRICOLO E LE ARCHEOLOGIA DEL VERDE

EXPO2015, PADIGLIONE EGITTO: PASSATO E FUTURO NEL CLUSTER BIO-MEDITERRANEO

Photo credits | Sito ufficiale Expo 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>