Formula 1, GP di Monza, le emissioni di CO2 saranno compensate

di Matteo Carriero 1

formula 1

Formula 1, GP di Monza, le emissioni di CO2 saranno compensate: è con notevole piacere che riportiamo la notizia che per il Gran Premio di Formula 1 di quest’anno 10 mila alberi saranno piantati in Alaska e Madagascar.

Grazie all’accordo tra Aci ed Eco Store le 12 mila tonnellate di CO2 che saranno emesse durante il Gran Premio di Formula 1 di Monza saranno compensate con la piantumazione di 10 mila alberi in Madagascar e nell’Alaska. È una notizia che oltre a far piacere per l’ovvia riduzione di emissioni, fa piacere per l’esempio che porta avanti: il settore non può dirsi il più vicino a tematiche green, ma basta spesso un gesto come questo per far capire quanto sia semplice, in fondo, portare avanti attività di qualunque genere in maniera responsabile.

Come ha spiegato il presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani, la Federazione internazionale dell’automobile nell’assemblea di fine 2012 tenutasi a Istanbul aveva invitato i responsabili dei vari Gran Premi di Formula 1 del Campionato Mondiale 2013 a

In sinergia con la Fia abbiamo intrapreso un percorso assolutamente nuovo per il mondo delle corse automobilistiche, che in questo modo può dimostrare di non essere non rispettoso dell’ambiente.compensare le emissioni di anidride carbonica delle gare. Un plauso quindi alla Federazione internazionale dell’automobile: la teoria dello sviluppo sostenibile può essere portata avanti da tutti e dovrebbe essere portata avanti da tutti. Sticchi Damiani ha dichiarato:

Dal canto suo l’amministratore unico di Eco Store, Alessandro Gerardi, ha spiegato che “riuscire a eliminare l’impatto ambientale del Gran Premio, almeno per quanto riguarda le emissioni di CO2, è stato straordinario ed emozionante”, aggiungendo che “trasformare un evento come il GP in uno spettacolo a impatto zero rientra nella nostra filosofia di azioni concrete per il rispetto dell’ambiente”.

Ci auguriamo che altri responsabili possano estendere l’iniziativa al maggior numero possibile di gare: perché lo sport, quando è verde, è comunque migliore.

Photo credits | Jaz Elliot su Flickr

Commenti (1)

  1. Buonasera Matteo, credo che la notizia andrebbe verificata ed approfondita meglio. Questa inchiesta racconta qualcosa di diverso http://comune-info.net/2013/09/la-misteriosa-foresta-monza/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>