Fukushima, a breve spostamento delle barre d’uranio con nuovi rischi radioattività

di Matteo Carriero 1

JAPAN-NUCLEAR-DISASTER-FUKUSHIMADopo il primo spostamento di test si partirà a breve con la rimozione delle oltre mille barre di uranio nella piscina di raffreddamento del reattore 4 della centrale di Fukushima. Ci sono nuovi rischi di fughe radioattive, le condizioni per un lavoro in sicurezza ci sono, ma nel caso di rottura di una barra sarebbero guai. I timori, di conseguenza, restano alti.

Inizierà a breve nella centrale nucleare di Fukushima l’operazione delicatissima di rimozione delle barre di uranio e di plutonio nella piscina del reattore 4.  L’operazione sarà compiuta tramite argani e gru con i quali si depositeranno le barre in barili speciali per poi dislocarne il contenuto altrove.

Come sempre le informazioni provenienti dal Giappone vengono prese con le pinze dalla stampa: dopo le infinite menzogne della Tepco e  i dubbi comportamenti dello stesso governo giapponese, in diversi casi. La NRA, ovvero la Nuclear Regulation Authority, ha reso noto che lo spostamento delle barre di uranio comporta il rischio di fughe radioattive. Le operazioni di spostamento saranno effettuate con molta calma e lentezza: la fine dei lavori non dovrebbe giungere prima degli ultimi sgoccioli dell’anno in corso (dopodiché, tuttavia, occorreranno nuovi interventi di manutenzione entro i reattori della centrale).

Naturalmente nonostante arrivano notizie di relativa sicurezza nelle operazioni, trattandosi della Tepco si mantiene viva una certa preoccupazione, dato che, come ha dichiarato il capo della Nuclear Regulation Authority Shunichi Tanaka, le barre di uranio che dovranno essere spostate

devono essere maneggiate con estrema cura e sotto continua sorveglianza. Non bisogna andare di fretta o forzarle, o rischiano di rompersi.

E dato che, in realtà, nessuno nasconde che l’operazione in questione è decisamente complicata, e oltretutto dopo di questa si dovrà procedere a un nuovo step, la rimozione delle piattaforme nucleari deformate dei reattori che furono danneggiati nella centrale di Fukushima nel 2011.

Photo credits | Getty Images

Commenti (1)

  1. It’s the best time to make some plans for the future and it is time
    to be happy. I have read this post and if I could I want to suggest you few interesting things or tips.
    Maybe you can write next articles referring to this article.
    I wish to read even more things about it!

    Feel free to visit my web site: ig

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>