Funivia urbana, nuova frontiera della mobilità sostenibile

di Matteo Carriero Commenta

funiviaCresce nel mondo l’interesse per la funivia urbana, giudicata da alcuni esperti come una nuova frontiera della mobilità sostenibile con il suo basso impatto ambientale, la relativa facilità di progettazione e i suoi costi di realizzazione contenuti. Un progetto di funivia urbana, peraltro, potrebbe arrivare presto anche in Italia e più precisamente a Genova.

A Milano, alla fiera per il trasporto e la connettività urbana CityTech che si svolgerà il 28 e 29 ottobre 2013 sarà presente anche Steven Dale, considerato il massimo esperto di funivie urbane a livello globale. Qui l’urban planner di origini canadesi non solo parlerà della funivia urbana e dei suoi vantaggi come nuova possibilità per una mobilità sostenibile del futuro, ma presenterà anche alcuni progetti di applicazione in determinate città italiane.

La funivia urbana non è più ormai un progetto avanguardistico, come è noto in alcune zone del mondo è stata ormai utilizzata, riuscendo a entrare nelle abitudini dei cittadini. Il caso più eclatante è quello della funivia di Londra, con pannelli solari alle stazioni, che spacca la città da nord a sud sorvolando il fiume Tamigi.

Per l’Italia invece il concetto di funivia urbana è ancora sconosciuto, mentre come è ovvio i tanti turisti appassionati di montagna possono sempre vedere vecchi esemplari all’opera sui nostri rilievi più belli.

Ma la situazione è destinata a cambiare in futuro anche qui in Italia: il Comune di Genova infatti ha deciso di esaminare all’interno di un progetto europeo, la costruzione di una funivia che metta in collegamento la città con il proprio aeroporto. A quanto sembra anche nel nostro paese le funivie urbane potrebbero lasciare il segno nell’ambito della mobilità sostenibile: per scoprire se davvero riusciranno a convincere e a conquistare, non resta che attendere per i primi risultati che dovrebbero venire, a meno di sorprese, da Genova.

Photo credits | Aube Insanité su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>