I gioielli riciclati realizzati con matite colorate

di Roberto Russo Commenta

Fin da tempi immemori l’uomo ha creato oggetti per abbellirsi, oltre che utensili per la vita quotidiana. Gli oggetti di bellezza possono essere di materiale vario, spesso prezioso e parliamo, in questi casi, di gioielli.

I gioielli riciclati realizzati con matite colorate

Ma sono mille e mille le materie che possono essere utilizzare per creare gioielli, termine da usare anche nel caso in cui si usino materie prime povere rese nobili dalla bravura e dall’ingegnosità dell’artista. Se poi queste materie sono anche riciclate, allora il gioiello è buono oltre che bello.

Anna Čurlejová, designer della Repubblica Ceca, ha lanciato una nuova linea di gioielli molto colorati realizzati riciclando le matite colorate. Assemblando le matite colorate con tanta pazienza e creatività Anna Čurlejová ha creato una linea di gioielli veramente originale e sorprendente: anelli, pendenti, collane, orecchini, spille tutto realizzato con colori pastelli tagliati in modi diversi e tenuti insieme da laccatura trasparente, che conferisce ai gioielli una texture liscia e trasparente.

I gioielli creati da Anna Čurlejová sono messi in vendita con il marchio Čarbičková e, al di là della bellezza e del gusto personale di ognuno (possono piacere o meno, come qualunque prodotto di design) hanno l’indubbio vantaggio di invitare alla riflessione e al guardarsi intorno con una coscienza ecologica per cercare di capire le varie potenzialità di tutto quello che ci circonda e che fin troppo spesso bolliamo come “rifiuti” o come “inutili”. Se delle semplici matite colorate – magari usate e così consumate da non poter più essere prese in mano per scrivere e/o colorare – possono avere una nuova vita come gioielli di particolare bellezza, pensate un po’ cosa si potrebbe fare con altri materiali più versatili.

Foto | Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>