Ecologia, dalla Green economy riparte l’Europa

di Valentina Ierrobino Commenta

rinnovabili europaSono oltre 100 le proposte per rilanciare l’economia del nostro Paese e dell’Unione discusse nelle assemblee propedeutiche per la stesura del Programma per lo sviluppo di una Green economy che verrà presentato alla fiera di Rimini Ecomondo Key Energy, in programma tra il 7 e l’8 novembre 2012. Con 39 organizzazioni coinvolte e 8 gruppi di lavoro coordinati dalla Fondazione Sviluppo Sostenibile, scopriamo come incentivare l’uso delle rinnovabili e dell’energia pulita in Italia e in Europa.

Come spiega Edo Ronchi, presidente della Fondazione Sviluppo Sostenibile

La crescente consapevolezza ambientale apre spazi di mercato, nazionale e globale, per consumi e produzioni ad elevata qualità ecologica. L´Italia, grazie al dinamismo delle sue Piccole e medie imprese e alla tradizionale associazione del made in Italy alla bellezza e alla qualità, può utilizzare le chiavi dell´economia verde per aprire le porte ad una nuova prospettiva di sviluppo.

Sviluppo che parte dal settore delle rinnovabili, che solo nel 2011 ha registrato un successo oltre le aspettative, in controtendenza alla crisi finanziaria, con 84 miliardi di kWh generati e un incremento del 9% rispetto all’anno precedente. Anche questa volta è stato il fotovoltaico a registrare i dati di crescita migliori, raggiungendo oltre il 6% della domanda di energia elettrica complessiva. Come spiegano gli esperti, molto soddisfacenti sono stati anche i dati dell’eolico, che solo in Italia registrerà 23.000 MW di potenza con funzionamento intermittente, installati nel 2012. Cresce dunque la richiesta di impianti domestici e privati per la produzione di energia pulita e il mercato si adegua con un’offerta sempre più ricca e innovativa. Nuova importanza assumono anche le smart grids, delle reti intelligenti capaci di adeguare la produzione elettrica in base alla domanda variabile. Questo il motivo per cui nell’edizione 2012 della fiera Ecomondo Key Energy, molto spessore si darà proprio alle smart grids che si stanno mettendo in evidenza nel nostro Paese e all’estero.

[Fonte e foto: Ecomondo Key Energy]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>