Immagazzinare l’energia solare grazie ad un nuovo catalizzatore

di Chiara Ranallo 1

Un nuovo sistema per immagazzinare l’energia solare. È quanto hanno scoperto alcuni ingegneri del Massachussets institute of technology (MIT). Si tratta di un processo che prevede la scissione dell’acqua in idrogeno ed ossigeno gassosi successivamente immagazzinati e pronti a far funzionare delle celle a combustione. Il tutto è reso possibile da un nuovo catalizzatore che, insieme all’energia prodotta dai pannelli solari, permette la reazione che fa scindere l’acqua. Questa nuova sostanza è abbastanza vantaggiosa in quanto subito dopo l’utilizzo può essere recuperata completamente, non ha costi elevati e non necessita di alte temperature. Grazie a questa scoperta, spiega Daniel Nocera che ha coordinato i lavori, sarà possibile avere sempre a disposizione l’energia solare anche in assenza di sole.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>