Incentivi auto elettriche, in Italia attesi per il 2012

di Marco Mancini 4

Ancora non c’è nulla di ufficiale, ma se venissero confermate le voci di questi giorni, pare che anche l’Italia, con un certo ritardo rispetto agli altri Paesi europei, avrà i suoi incentivi per le auto elettriche nel 2012. Un passo molto importante perché da un lato garantisce alle auto pulite gli stessi aiuti forniti a quelle “tradizionali”, e dall’altro è uno dei tanti modi che il Governo ha per rilanciare l’economia, sfruttando anche il settore automobilistico dove anche la Fiat potrebbe pensare di investire.

Fino ad oggi infatti in Italia le auto elettriche, ad esclusione delle mini-car, non hanno molto preso il volo, un po’ per i costi ed un po’ per la mancanza di colonnine di ricarica ed altri aspetti simili. Ora molte città stanno provvedendo a fornire questi servizi, e l’incentivazione che si sta studiando da alcuni giorni, e che verrà proposta poco prima dell’estate, dovrebbe dare nuovo slancio al settore.

A livello nazionale oggi esiste una sola forma di incentivazione per quanto riguarda le auto elettriche, e cioè l’esenzione dal pagamento del bollo per 5 anni. Alcune città hanno voluto fare di più, come Roma ad esempio in cui le auto elettriche possono parcheggiare gratuitamente nelle strisce blu o entrare nelle aree Ztl, ma si tratta solo di aiuti sporadici. Molto meno dei 19 mila euro che la Danimarca offre per l’acquisto di tali automobili, o i cinquemila euro della Francia, i circa 9 mila euro del Belgio, i quasi 10 mila della Norvegia e le altre migliaia di euro che quasi tutti i Paesi europei elargiscono.

A proporre di inserire anche  soldi, oltre alle agevolazioni, sono due onorevoli, Ghiglia del Pdl e Lulli del Pd, i quali hanno presentato due diverse proposte di legge che dovrebbero essere approvate appena prima o subito dopo l’estate, in modo tale da permettere anche agli italiani di ottenere incentivi per acquistare auto elettriche.

Dall’auto elettrica al motore bimodale, le quattro ruote di un futuro senza benzina (o quasi)
Auto elettriche, fabbriche a basso impatto e riciclaggio per la svolta Eco2 della Renault
Il Giappone vanta il primato di auto elettriche

[Fonte: Omniauto]

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>