Incentivi fotovoltaico 2011, documentazione da inviare al GSE

di Valentina Ierrobino 1

Il GSE, l’ente Gestore dei Servizi Energetici, è l’organo di rilascio degli incentivi per gli impianti fotovoltaici nel nostro Paese. Ad esso vanno presentati i documenti per l’installazione dei pannelli sui tetti delle nostre abitazioni e per la richiesta degli incentivi statali. Vediamo quali documentazione occorre presentare al GSE e quali sono i tempi di attesa per cominciare a guadagnare con la produzione di energia pulita da fonti rinnovabili.

Prima di richiedere gli incentivi per l’impianto fotovoltaico si deve richiedere l’ iscrizione al registro del GSE e, una volta che l’impianto è entrato in funzione, si hanno 15 giorni solari per inviare al sito dela GSE la documentazione necessaria per richiedere gli incentivi. La documentazione da inviare al GSE per richiedere l’iscrizione al registro è la seguente:

  • progetto definitivo dell’impianto
  • provvedimento autorizzativo di inizio attività
  • dichiarazione del Comune competente che attesti la denuncia di inizio attività
  • copia della soluzione di connessione dell’impianto alla rete elettrica, fornita dal gestore di rete

Quando l’impianto entra in funzione si devono trasmettere i seguenti documenti:

  • domanda di concessione della tariffa incentivante con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà
  • scheda tecnica dell’impianto
  • elenco dei moduli fotovoltaici con relativi numeri di serie, inverter e convertitori
  • cinque diverse fotografie dell’impianto (una visione completa dell’impianto, dei particolari e il quadro d’insieme in cui si inserisce)
  • schema elettrico dell’impianto
  • copia della comunicazione con la quale il gestore della rete ha notificato al soggetto responsabile il codice POD (codice da 14-15 caratteri che si trova sulle bollette)
  • copia dei verbali di attivazione dei contatori di misura dell’energia prodotta e di connessione alla rete elettrica

L’ente di gestione dei Servizi Energetici, una volta ricevuta la documentazione completa, può valutare la conformità dell’impianto alle direttive per accedere agli incentivi del Quarto Conto Energia, ed entro 120 giorni dalla data di ricevimento della richiesta deve rendere noto l’incentivo concesso.

[Fonte: GSE]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>