Isola d’Elba, Legambiente contro le antenne per i cellulari

di Matteo Carriero 1

legambiente isola d'elba

Le antenne giganti per i cellulari nell’Isola d’Elba continuano a essere installate a piacimento generando perplessità e preoccupazione nella popolazione come negli attivisti e negli esperti di Legambiente. L’associazione ambientalista è di recente tornata alla carica contro le antenne nella bellissima isola italiana, ree di danneggiare il paesaggio e di mettere a rischio la salute dei cittadini.

Nell’Isola d’Elba le antenne per i cellulari e altri dispositivi mobile come i tablet, sono diventate un autentico problema. Come ha spiegato di recente la sezione Arcipelago Toscano l’isola appare

nuovamente alla mercé delle compagnie telefoniche che installano dove e come vogliono le loro antenne, sfregiando paesaggi e habitat.

Si richiede pertanto ai comuni dell’Isola d’Elba di sospendere la concessione di autorizzazioni alla costruzione di nuove strutture. Intanto a Porto Azzurro si costruisce la stazione radio base della Wind, mentre a Campo nell’Elba da poco meno di un anno campeggia un’antenna Vodafone da 17 metri camuffata (assai male, secondo gli attivisti ambientalisti), entro un involucro di plastica verde. Legambiente punta il dito sulle amministrazioni comunali e non solo, e dichiara che i cittadini non sono stati consultati in merito al problema e che alcune delle costruzioni utili per gli operatori di telefonia mobile risultano troppo vicine ai centri abitati. D’altro canto, il sindaco di Porto Azzurro Luca Simoni ha ricordato che la svolta per la costruzione della struttura è correlata a una sentenza del Tar e all’opinione favorevole all’installazione giunta dalla soprintendenza e dell’Arpat. Il problema, come è facile intuire, non risulta pertanto di facilissima soluzione.

La lotta alle antenne per cellulari all’Isola d’Elba continuerà senz’altro anche in futuro, dato che è già noto come a La Biodola potrebbe presto nascere un’altra struttura del genere targata Vodafone. Legambiente è intervenuta nello specifico anche per questa antenna di cui è stata richiesta autorizzazione al comune, e sottolinea come “ancora una volta” verrebbe piazzata a “un passo dal Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano”, pertanto si chiede un diniego alla richiesta avanzata.

Il problema con le antenne giganti per i cellulari nella bellissima Isola d’Elba si era acuito a fine estate 2013 proprio per la già citata costruzione della stazione radio base Vodafone nel territorio di Campo nell’Elba, contro la quale erano state raccolte firme, erano stati presentati diversi esposti e si erano scatenate non poche polemiche nell’ambiente locale. A oggi, come già illustrato, abbiamo in costruzione una nuova struttura e la richiesta per un’altra radio base. In ballo ci sono i danni paesaggistici, la salute dei cittadini, la necessità di studiare e concedere autorizzazioni sulla base di parametri più stringenti e rispettosi della salute dell’ambiente e delle persone.

Non è una lotta semplice, ma cittadini e ambientalisti che tengono all’Isola d’Elba non sembrano intenzionati a mollare, e ci si augura che i loro sforzi possano incidere, in futuro, sulla concessione di autorizzazioni alle grandi imprese della telefonia mobile attive nel nostro paese sul territorio dell’isola. Per scoprire come si evolverà la situazione, non resta che attendere ulteriori sviluppi.

Photo Credits | Tom [Luckytom] su Flickr

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>