Le spiagge italiane Bandiera Blu del 2017

di AnnaMaria Commenta

Panorami da favola, acqua cristalline, litorali splendidi. Sono sempre di più le spiagge Bandiera Blu italiane che quest’anno arrivano a quota 324 litorali, 49 in più rispetto allo scorso anno con la regione Liguria che rimane prima in classifica con il maggior numero di spiagge.

Per il 2017 la Foundation for Environmental Education (Fee) ha pubblicato la lista delle spiagge con il mare più pulito delle coste italiane e ha premiato 163 comuni e 67 approdi turistici. Al primo posto per acqua pulita e sostenibilità ambientale c’è la Liguria con 27 bandiere blu, al secondo posto c’è la Toscana con 19 località seguita dalle Marche con 17.

> LE VACANZE AL MARE? SCEGLIETE LE BANDIERE BLU

Poi c’è il Sud Italia con la Campania che conquista 15 bandiere blu e la new entry di Sapri mentre la Puglia mantiene 11 località. Otto bandiere per il Lazio e 7 per la Sicilia che quest’anno conquista una bandiera in più rispetto all’anno scorso con l’ingresso di Santa Teresa di Riva. Salgono le bandiere anche per quanto riguarda i laghi: la Lombardia ottiene una bandiera per Gardone Riviera, il Piemonte due bandiere e ben dieci bandiere per l Trentino Alto Adige che raddoppia il numero rispetto al 2016. Per qualcuno che sale, c’è anche qualcuno che scende perdendo bandiere e quindi spiagge pulite e sostenibili. In discesa c’è il Molise, che quest’anno cala a due bandiere, stessa quantità del Friuli-Venezia Giulia e della Basilicata.

L’assegnazione annuale delle bandiera blu sta piano piano producendo i suoi risultati. Le amministrazioni in corsa per ottenere l’ambito riconoscimento, stanno attuando buone pratiche marine, perseguendo un turismo di alta sostenibilità che punta alla crescita della coscienza ambientale.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>