Olio di fegato di merluzzo: il vecchio rimedio della nonna contro il male di oggi

di Daniela L. Commenta

tomilho_2.jpg

Chi non se lo ricorda? Un sapore tremendo…ma le nostre nonne lo insegnavano come rimedio per mille malanni e sembra proprio che avessero ragione, il terrore dei bambini, l’olio di fegato di merluzzo, con il suo sapore acido e disgustoso sembra essere un ottimo rimedio contro la depressione.



Da decenni ormai non se ne sente più parlare se non attraverso i racconti delle nostre nonne che ne esltano e grandi qualità terapeutiche..i meno giovani che l’hanno usato lo definiscono una vera tortura ma un recente studio, derivato da una ricerca norvegese ha evidenziato che un cucchiaino di olio di fegato di merluzzo al giorno, sarebbe un ottimo rimedio contro la depressione;
questa malattia sempre più diffusa ai giorno d’oggi, soprattutto conseguenza dell’attuale stile di vita, che porta la persona ad una precoce stato disabilitante, diminuirebbe il suo rischio ben del 30%.

Oltre ai già conosciuti pregi di questo olio, generosamente somministrato alle vecchie generazioni di bambini come ottimo rimedio contro i malanni, ad esempio per l’asma che se ci pensiamo, ad oggi, risulta colpire milioni di persone, va ad aggiungersi anche questa nuova ed sorprendente capacità curativa.

Dall’ Università di Cardiff arriva poi un’altra felice notizia, quest’olio disgustoso, ad oggi più conosciuto per il suo cattivo sapore che per i suoi benefici, risulta efficace anche contro l’osteoartrite, altra malattia molto comune ai giorni nostri.

Pensate che gli esperimenti fatti hanno portato a dati inaspettati, alla fine del trattamento infatti, ben l’86% dei pazienti curati con l’olio è risultato privo dell’enzima responsabile del danneggiamento della cartilagine.

Tutto questo fa pensare che si potrebbe ridurre notevolmente la quantità di persone che necessitano di interventi all’anca o al ginocchio.

Non pensiamo quindi più solo all’olio di fegato di merluzzo, come al “tremendo” vecchio rimedio usato dalle nostre nonne ma ricordiamoci che viene utilizzato per curare le otiti e le allergie, favorisce la funzionalità del cervello, ed è un valida cura allo stress e a diversi disordini comportamentali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>