Palme e punteruolo rosso, trovato il rimedio: un feromone

 
Valentina Ierrobino
28 agosto 2010
25 commenti

Coleottero del punteruolo rosso delle palme Palme e punteruolo rosso, trovato il rimedio: un feromone

Chi non ha mai sentito parlare del punteruolo rosso delle palme? O peggio ancora, ha dovuto tagliare la propria bellissima pianta a causa del coleottero killer?

Ebbene, a Roma dal mese di agosto in diversi punti verdi della capitale sono in atto interventi di endoterapia e aspersione della chioma con feromoni per attirare e uccidere il coleottero responsabile del punteruolo rosso delle palme.

Gli interventi fanno parte di un progetto sperimentale curato dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Roma in collaborazione con l’Istituito fitosanitario della Regione Lazio.  Il piano di eliminazione, e monitoraggio, del coleotteoro è stato già applicato in Sicilia e con buoni risultati. A renderlo noto è l’assessore all’Ambiente Fabio De Lillo che ricorda anche i provvedimenti attuati in passato, ma non efficaci

Per arginare il punteruolo rosso per la prima volta, è stata emessa anche un’ordinanza che nel rispetto del precedente decreto ministeriale, non solo obbliga i privati al corretto smaltimento delle piante infestante, ma da loro precise indicazioni sulle norme di prevenzione per contrastare questo fenomeno. Le palme attaccate, infatti, devono essere al più presto abbattute e correttamente smaltite in una discarica autorizzata per evitare la diffusione del coleottero.

Le sanzioni previste per chi non rispetta l’ordinanza sono comprese tra 500 e 3.000 euro, eppure sono proprio i privati che per evitare l’elevato costo dello smaltimento delle palme, hanno contribuito ulteriormente alla loro diffusione. I dispenser sono stati collocati nei luoghi verdi della capitale, a partire dal Bioparco di Villa Borghese, al roseto comunale e alle ville storiche della città, come Villa Torlonia e Villa Pamphilj. Si tenta in questo modo di tenere sotto controllo una situazione già da alcuni tempi. Per contrastare il punteruolo della palma il Campidoglio aveva emanato un’ordinanza nel marzo 2010 per censire tutte le palme della capitale e controllarne lo stato di salute.

Il coleottero Rhynchophorus ferrugineus, originario dell’Asia meridionale e della Melanesia è arrivato in Europa nel 1994, in Spagna, e nel 2004 si è spostato in Italia causando la morte di migliaia di palme in Toscana, dove è comparso la prima volta, in Sicilia, Campania, Puglia, e Lazio. L’insetto, o meglio la larva, è causa del punteruolo rosso visibile solo quando il coleottero ha colonizzato l’intera pianta. L’insetto compie l’intero ciclo vitale all’interno della palma, difatti le femmine depongono circa 300 uova alla base delle foglie giovani della pianta, o nelle cavità del tronco. Dopo circa 5 giorni le uova divengono larve che si nutrono dei tessuti interni della palma, scavando tunnel e cavità fino a quando, dopo 3 mesi, si trasformano in insetti e danno vita al nuovo ciclo, e la palma, indebolita dall’interno, muore. Sulla stessa pianta possono sovrapporsi più generazioni di coleotteri che solo quando la palma muore vanno a colonizzarne un’altra.

[Fonte: La Repubblica]

[Foto: sdg]

Articoli Correlati
YARPP
Parassiti palme e pini, è invasione di specie aliene nelle foreste italiane

Parassiti palme e pini, è invasione di specie aliene nelle foreste italiane

Parassiti palme e pini marittimi: una vera e propria invasione di specie aliene minaccia gli alberi italiani colpendo, oltre ai già citati anche ciliegi, castagni, faggi e frassini. A lanciare […]

Punteruolo rosso

Punteruolo rosso

Punteruolo rosso Il punteruolo rosso della palma, Rhynchophorus ferrugineus (Olivier), è un coleottero curculionide parassita delle palme (maggiormente di Phoenix canariensis) originario dell’Asia meridionale e della Melanesia. Essendo una specie esotica […]

Punteruolo rosso, nuova minaccia per le palme

Punteruolo rosso, nuova minaccia per le palme

Il punteruolo rosso torna a colpire le palme del nostro Paese. Credevamo di esserci sbarazzati una volta per tutte del terribile insetto killer che uccide le palme danneggiandole dall’interno, eppure […]

Punteruolo rosso, è allarme per le palme nel bacino del Mediterraneo

Punteruolo rosso, è allarme per le palme nel bacino del Mediterraneo

Sos punteruolo rosso per le palme presenti nel bacino del Mediterraneo. L’insetto sta infatti intaccando la salute di molte specie di questa pianta anche nel nostro Paese. A lanciare l’allarme […]

Punteruolo Rosso: continua l’attacco alle nostre palme

Punteruolo Rosso: continua l’attacco alle nostre palme

La presenza del Punteruolo Rosso (Rhynchophoreus Ferrugineus) il coleottero che uccide le palme, è sempre più dannosa. Il suo arrivo in Italia dall’Egitto risale al 2004 circa, quando la sua […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1marco

    ma adottare dei naturalissimi picchi che si cibano di larve no?!

    30 ago 2010, 9:39 am Rispondi|Quota
    • #2Paola Pagliaro

      teoricamente sì, in pratica non so se è così fattibile disseminarli per tutta Italia, anche in città.

      30 ago 2010, 12:13 pm Rispondi|Quota
  • #3luigi

    è vero che bisogna smaltire correttamente le palme infestate,ma per farlo ci vogliono parecchi soldi e non tutti possono spenderli,e chi non può,come si deve comportare?

    17 set 2010, 11:44 pm Rispondi|Quota
    • #4Paola Pagliaro

      qui trovi alcune indicazioni sui prodotti, sull’abbattimento e sullo smaltimento, poi dipende dal Comune, alcuni offrono questo servizio, altri no e bisogna affidarsi a professionisti con i costi onerosi che citi…

      18 set 2010, 2:39 pm Rispondi|Quota
  • #5Salvatore Piccolo- Sicilia

    Sono un agricoltore siciliano e da un anno circa curo le mie palme attaccate dal punteruolo rosso. In quest’anno penso di avere intuito il modo di diagnosticare l’attacco del punteruolo rosso analizzando visivamente i rami della palma. Intervenendo prontamente la palma può esser difesa da quell’attacco. Alla fine di Agosto guardando i rami della palma ho capito che c’era un nuovo attacco. Guardando da vicino ho trovato di nuovo il punteruolo. Prontamente ho ripreso la cura a base di insetticida. per quanti volessero contattarmi.

    1 ott 2010, 10:28 pm Rispondi|Quota
  • #6Dino Franciotti

    @ Salvatore Piccolo- Sicilia:
    Io ho 2 palme. Una era stata attcata l’anno scorso e l’ho fatta trattare da un vivaista con un prodotto che si diluisce in acqua e si irrora sulla palma con una pompa. Questa palma trattata ha rimesso delle nuove palmette e pensavo di averla salvata. L’altra l’vevo trattata ugualmente e fino a qualche giorno fa mi sembrava sana. Ora anche su questa ho visto alcune palme abbassate e mi sembra attacata mentre sulla prima ho visto che le palmette nuove hanno parti che si stanno seccando.
    Volevo sapere che prodotti aveva utilizzato e quale era stato il risultato.
    Grazie mille.
    Dino Franciotti

    4 ott 2010, 5:27 pm Rispondi|Quota
  • #7Salvatore Piccolo- Sicilia

    @ Dino Franciotti:
    Ciao Dino .
    La mia esperienza in un anno che vivo il problema del punteruolo rosso mi dice che non basta un solo trattamento.
    Col trattamento si possono uccidere i punteruoli e le larve che si trovano nella pianta ma dopo un altro punteruolo verrà sicuramente a deporre le unva ecc.
    Io ho usato insetticida a base di dusban da diluire in acqua .
    Per la palma adulta irrorare abbondantemente in moda da inzuppare la parte sommitale del tronco in modo che il veleno vada anche in profondità e uccida anche le larve( nel giro di 24 ore escono quasi tutte fuori e muoiono.)
    Per il nuovo germoglio, il secco sulla punta dei rami è naturale; mentre importante è controllare se sta ritto in verticale va bene ,; se è inclinato devi controllare la sommità del tronco e comuncque è meglio inzuppare anche questa
    Quindi è importante :
    – fare tarttamenti periodici per tenere la pianta sotto copertura di effetto del farmaco.
    – poter avere una diagnosi prevenmtiva .(come)
    Io sono convinto di avere individuato dei particolari sui rami della palma che segnalano l’arrivo del punteruolo in essa.
    Se mi mandi le foto delle chiome del lle tue palme mi faresti cosa gradita perchè sto cercando di confrontare diverse realtà.

    Per contattarmi direttamente:

    Grazie a te.
    Salvatore Piccolo – Sicilia

    4 ott 2010, 7:23 pm Rispondi|Quota
  • #8Anonimo

    @ Salvatore Piccolo- Sicilia:
    caro salvatore sono mauro da bari quanto tempo passa da un trattamento ad un’altro? E tutto questo è valido per un anno? Il nome preciso dell’insetticida qual è?

    10 ott 2010, 8:45 pm Rispondi|Quota
  • #9Salvatore Piccolo- Sicilia

    @ :
    ciao Mario da Bari.
    Se c’e l’infestazione il trattamento si fanno due trattamenti gni quindici giorni.Per le piante sane il trattamento deve essere iniziato appena arriva il punteruolo; Come ,guardando la della palma se incomincia ad essere mangiucchiata in alcuni punti.
    Il trattamento più efficace si fa versando la soluzione con insetticida liquido nel centro del tronco tra le foglie in modo da far inzuppare la parte tenera della pianta ed il colletto in alto ; qui si annidano i punteruoli, le larve ed i bozzalo che sono il vero male delle palme.
    Il trattamento è valido per l’infestazione in corso.
    La palma tratta e bonificata può essere di nuovo attaccata.
    come tutte le altre.
    Ecco perchè è importante tenere d’occhio le fronde della palme che sono la prima cosa che il punteruolo mangia quando arriva, poi si sposta al centro dove la vegetazione è più tenera.
    Per quanto riguarda l’insetticida non ho nessun nome da darti ,l’uno vale l’artro ,e sempre un veleno che uccide gli esseri viventi; non ho nessun prodatto da vendere .
    Ho solo sperimentato che l’insetticida uccide il punteruolo e non danneggia la pianta.
    Se volete delle foto per capire come il punteruolo mangia le foglie della palma quando arriva ve li posso spedire e communque sono pubblicate sul mio profilo di facebook.
    Comunque questa e la mia mail

    La mia disponibilità é mossa solo dalla rabia contro questo essere , contro la rassegnazione generale e la convinzione ( falsa) generale di impotenza nei suoi confronti.
    ps.
    Ogni pianta curata equivale a : -Salvarla di morte sicura, decine di punteruoli uccisi ,centinaia di larve e bossoli distrutti , ante altre palme non infestate ,mancati costi per la estirpazione e distruzione .
    Per ogni pianta non curata equivale a : l’esatto contrario.

    Salute a tutti
    Salvatore Piccolo . Sicilia – Siracusa – Carlentini

    11 ott 2010, 10:33 am Rispondi|Quota
  • #10Salvatore Piccolo- Sicilia

    @ :
    Caro Mauro scusa per l’errore.
    Salvatore Piccolo

    11 ott 2010, 10:35 am Rispondi|Quota
  • #11Sergio petio

    Datemi un nome di un insetticida e la quantità da diluire per favore .
    Come si riconosce che è arrivato il mledetto . P.r. ?
    È sono sufficienti due o tre foglie abbassate ?
    Basta calare al centro della pianta dall alto e ai piede del tronco l insetticida ogni 15. Gg .
    Condividete qualche foto indicativa su fb . Il mio none è Sergio Petio
    Otranto (le) grazie

    7 nov 2010, 2:31 am Rispondi|Quota
  • #12Salvatore Piccolo – Sicilia

    @ Sergio petio:
    Caro Sergio
    Si è sufficiente due o tre palme abbassate.
    a breve ne cadrà qualcuna e così via.
    Non bisogna inzuppare la palma dalla testa ai piedi ma per circo 30 cm. dall’alto. per il rstoleggile altre inserzioni.
    il questo blog non pubblicano i miei recapiti ma in altri sono indixati .
    riscrivo i miei rewcapiti cell.3203844704 ; mail salpicc50@alice.it

    7 nov 2010, 11:25 pm Rispondi|Quota
  • #13Lucilla

    @ Salvatore Piccolo – Sicilia:
    Buongiorno a tutti,
    Per la mia palma che fortunatamente non è altissima (circa 3mt al cuore) sto utilizzando un prodotto a base di Deltametrina 30ml x 10litri e verso circa 30 litri all’interno della palma ogni 10gg. Un mese fa ho versato i Nematodi sciolti nell’acqua (una bustina di circa 50.000/000 di vermetti microscopici che mangiano uovo, larve e insetto adulto). Alla fine di agosto ho versato il Rogor sempre in proporzione con acqua. Ho anche comprato la trappola con i feromoni che funziona in un modo incredibile: ogni giorno, (se c’è il sole) trovo all’interno almeno 2/3 insetti adulti. E’ una lotta continua contro questi “bastardi” e anche se le temperature si sono abbassate non demordono….Auguri a tutti

    12 nov 2010, 1:56 pm Rispondi|Quota
    • #14Mario

      @Lucilla: Gentile Sig. Piccolo essendo io di Caltagirone, vorrei avere il piacere di poterla contattare telefonicamente per avere un confronto sul problema, le chiederei quindi cortesemente se potesse darmi un suo recapito a tal scopo.
      Grazie

      6 ott 2011, 1:02 pm Rispondi|Quota
  • #15Salvatore Piccolo – Sicilia

    b>@ Lucilla:
    ciao Lucilla.
    complimenti.
    Con questi insetti non sipuò abbassere la guardia.
    Una delle mie palme, colpite dal punteruolo rosso che aveva divoratoil cnetro della stessa palma nel mese dia setembre del 2009, dopo la cura a giugno 2010 aveva germogliato un nuovo gruppo di foglie con mia grande gioia.
    Avendola considerata salva , quando i rami hanno raggiunto l’altezza di circa un metro è stata riattaccata dal p.r. e distrutta.
    Ora sono in attesa di eventuali nuovi germogli.
    Avendo a suo tempo lasciato attaccate diversi rami che sono tuttora verdi le irroro sistematicamente con soluzione di insetticida.
    L’unione fa la forza. se tutti per almeno un anno trattasimo tutte le piante nello stesso modo il Punteruolo Rosso sarebbe debellato.

    12 nov 2010, 3:11 pm Rispondi|Quota
  • #16Luigi

    Quantum Palma è l’unico metodo preventivo che protegge le palme dall’attacco dei parassiti e in particolar modo del punteruolo rosso e in modo completamente naturale. È un dispositivo che opera a livello ambientale utilizzando solo energie naturali. Nel suo raggio d’azione, che arriva fino a 60 metri coprendo una superficie di oltre un ettaro, il Quantum Palma provvede ad energizzare le piante mantenedole una polarità magnetica in grado di respingere l’insetto. La messa a punto ha richiesto uno studio di esperti per oltre sei mesi. E’ in commercio da febbraio 2010. Nei siti nei quali è stato installato non si evidenziano nuove infestazioni. Riteniamo quindi di poter affermare che Quantum Palma ha dimostrato un elevato grado di affidabilità. Non ha bisogno di alcuna manutenzione ed è garantito per due anni. Per maggiori informazioni visitate http://www.freebioenexxxx

    12 nov 2010, 4:31 pm Rispondi|Quota
  • #17gesuino

    @ Sergio petio:
    ciao, per una mia esperienza personale, di ortolano, contro i coleoteri ho adoperato una medicina naturale, cioè ho messo in un bidone da 200 litri dell’ortca a macerare per diversi giorni, la quale emana un odoraccio che li ucide. Nel bidone devi mettere una trentina di litri d’aqcua, poi quando vedi che si sente l’odore, lo filtri ed lo puoi dare con la pompa, l’altra riceta, sempre con l’ortica e farla bollire sino a diventare una poltiglia. TI MANDO TA NTI SALUTI, E SPERO CHE RISOLVI IL PROBLEMA. CIAO

    23 nov 2010, 9:13 pm Rispondi|Quota
  • #18Teresa

    @ Lucilla:
    Dove si comprano i nematodi?

    30 nov 2010, 10:25 am Rispondi|Quota
  • #19Anonimo

    @ Salvatore Piccolo- Sicilia:
    @ Salvatore Piccolo- Sicilia:Grazie della risposta.
    Quandi sarò marzo prossimo provvederò a trattare di nuovo le mie palme e ti potrò inviare una foto. Il mio indirizzo email è franciotti@lngs.infn.it.
    Spero proprio di poterle salavasre.
    Cordiali saluti,
    Dino Franciotti

    30 nov 2010, 2:39 pm Rispondi|Quota
  • #20Anonimo

    Io li ho acquistati presso un’azienda agricola di Fiumicino (Isola Sacra). Se non ricordo male il costo non era eccessivo circa € 20 ma da quando li ho versati all’interno della palma non ho piu’ sentito “sgranocchiare” nulla….L’intenzione comunque è quella di continuare alternando prodotti chimici insetticidi a prodotti naturali come i nematodi.
    @ Teresa:

    6 dic 2010, 2:09 pm Rispondi|Quota
  • #21luciano

    @ Luigi:
    Scusami vorrei sapere quale prodotto in particolare va usato nel reprimere subito l’attacco in atto di questo coleottero, per poi utilizzare come dici tu il quantum palma per evitare nuovi attacchi.Grazie per la collaborazione.

    27 apr 2011, 7:02 am Rispondi|Quota
  • #22Dott.Angelo Alba

    Buon Giorno a tutti sono il Dottor Alba,laureato in Agraria da piu di 2 anni tramite la mia cooperativa del verde distruggiamo il punteruolo con ottimi risultati anche certificati dal giornale di sicilia e da diversi comuni.Se volete salvare le vostre palme contattatemi.Massima serietà e puntualità. la mia email angeloalba81@libero.it ed il mio telefonino 3387165336

    25 ott 2011, 11:17 am Rispondi|Quota
  • #23Dott.Angelo Alba

    In Merito alla richiesta della signora Lucilla…volevo informarla che anche io sono di Caltagirone…puo informarsi in città su tutte le palme curate da me, non ne è morta neanche una!!! Aspetto che mi contatti…cosi veniamo a fare un sopraluogo.

    25 ott 2011, 11:21 am Rispondi|Quota
  • #24mimmo t

    attenzione da me il punterolo ha attaccato la mia wascton a balestrate. pa

    12 nov 2011, 6:57 pm Rispondi|Quota
  • #25antonella

    ho due palme in giardino.oggi ho scoperto una palma attaccata dal punteruolo rosso.il 30 per pento della parte superiore e’ gia’ andata. ho visto tre insetti…. ma chissa’ quante larve esistono !!!1!! posso ancora salvarla? e la seconda posso trattarla affinche’ non venga attaccata (non so se e’ stata attaccata),se si mi date indicazioni precise? grazie

    18 mar 2012, 6:37 pm Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Punteruolo rosso | Ecologiae.com