Raccolta differenziata delle lampadine a basso consumo: il progetto “Nuova Luce al Recupero” di Ecolamp

di Francesca Spano Commenta

progetto Ecolamp

Non tutti sanno quanto la raccolta differenziata delle lampadine a basso consumo sia un’azione tanto semplice quanto importante per l’ambiente. Ecolamp, il Consorzio senza scopo di lucro leader in Italia per la raccolta e il trattamento delle sorgenti luminose a basso consumo esauste, si impegna da anni in progetti di sensibilizzazione dedicati a privati cittadini, grossisti e commercianti, con l’obiettivo di far conoscere le corrette norme di smaltimento, purtroppo ancora poco note in Italia.

Al fine di agevolare la consegna del prodotto esausto da parte dei cittadini, nel 2013 Ecolamp ha dato vita a “Nuova Luce al Recupero”, un servizio di supporto alla classica raccolta “uno contro uno”. Nato dalla collaborazione tra Ecolamp e le Aziende per la raccolta dei rifiuti dei principali Comuni italiani, il progetto ha coinvolto inizialmente la città di Milano, in collaborazione con Amsa, per poi estendersi ad altre importanti città: nel 2014 è stato attivato il servizio a Torino, grazie ad Amiat, a Venezia, con Veritas ed infine a Roma con il supporto di AMA.

“Nuova Luce al Recupero” prevede un’attività continua e straordinaria che facilita la consegna dei prodotti non più funzionanti tramite un servizio sperimentale dedicato ai grossisti aderenti ad FME (Federazione Nazionale Grossisti di Materiale Elettrico) presenti nei comuni serviti dalle Municipalizzate coinvolte. I singoli punti vendita vengono dotati di contenitori ad hoc, dove i cittadini possono conferire le lampadine esauste a fronte dell’acquisto di nuovi prodotti. Periodicamente un mezzo personalizzato Ecolamp provvede a ritirare direttamente le lampadine esauste e trasportarle nei centri di raccolta comunali serviti da Ecolamp (oltre 2.000 in tutta Italia), per poi essere condotte ad un impianto di trattamento specializzato.

“Nuova Luce al Recupero” nasce dunque per agevolare i grossisti nella gestione delle sorgenti luminose esauste derivanti dal principio dell’uno contro uno, favorendo così questo canale di raccolta. Per sensibilizzare i cittadini, inoltre, presso i punti vendita aderenti sono distribuiti materiali informativi sulle corrette modalità di smaltimento delle sorgenti luminose a basso consumo giunte a fine vita.

 

Chi è Ecolamp, promotore dell’iniziativa?

Ecolamp è un Consorzio senza scopo di lucro che, in Italia, punta alla sensibilizzazione sul tema della protezione dell’uomo e dell’ambiente grazie ad una raccolta differenziata consapevole e, in generale, al corretto trattamento delle sorgenti luminose non più utilizzabili, ma riciclabili per oltre il 95%. Ecolamp è alla continua ricerca di soluzioni all’avanguardia ed, ovviamente, sostenibili. Molte sono state negli anni le campagne informative e le iniziative promosse da Ecolamp al fine di coinvolgere i privati cittadini. Tra queste, ricordiamo l’iniziativa “Illumina il riciclo”, di cui abbiamo già parlato qui. Ecolamp è attivo anche sui principali canali social, da Facebook a Twitter e Youtube. Per maggiori informazioni, il sito di riferimento è: http://www.ecolamp.it/.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>