S. Valentino nei “masi” altoatesini

di Serena Savelli 1

Siete tra gli irriducibili del week end romantico per festeggiare degnamente il vostro S. Valentino? Cercate di evitare le tentazioni del volo low cost che riversano tonnellate di CO2 nell’atmosfera con un volo di andata e ritorno che neanche vi lascia il tempo di farvi una vaga impressione dei luoghi. Optate per una romantica vacanza eco-sostenibile e aderite alla filosofia ecologica del viaggiatore intelligente.

Vi suggeriamo in particolare i masi altoatesini, una sorta di baite di montagna in legno, antiche abitazioni tradizionali, costruite sulla base dei principi del buon senso e del sapere rurale che oggi chiamiamo bioarchitettura. I masi altoatesini sono stati, nella storia recente dell’agriturismo e dell’ecoturismo capostipiti di un modo di intendere la vacanza slow. Tali strutture da sempre agiscono nel rispetto dell’ambiente che, peraltro, è anche la loro principale attrattiva.

Tra le facilities che troverete in queste strutture di accoglienza vi sono: le galline “personali”, i prodotti della terra che i gestori stessi o piccoli consorzi di agricoltori locali producono, riscaldamento a biogas.  Ad esempio al maso Hof Zerund (costruito nell’anno 1502) in località Castelrotto, nei pressi dell’Alpe di Siusi,  sarà il pellet a riscaldare l’ambiente delle vostre effusioni! Tale riscaldamento consente un notevole risparmio energetico, senza produrre inquinamento. Oltre all’energia pulita, al cibo a kilometro zero, al paesaggio montano del “sublime” che vi immergerà, i masi offrono la possibilità di praticare escursioni a tutti i livelli, non ultimo quello economico.

Il maso Remeishof Malles sorge su un altopiano soleggiato a 1740 metri di altitudine, Alta Val Venosta, da questa privilegiata posizione vi illumina con energia solare, riscalda la vostra acqua, la vostra sauna ed il vostro bagno turco con l’aiuto di collettori solari e col pellet.  I prodotti di produzione propria che il maso offre di punta sono il latte, lo yogurt, prodotti dalle vacche locali che si pasciono libere nei pascoli d’alta quota, la marmellata ricavata dai frutti dei boschi e dei frutteti vicini, il burro ed  il formaggio della malga.

Questi prodotti li potrete mangiare ma non solo, li potrete veder fare e, se volete, fare voi stessi con l’insegnamento diretto dei produttori. Potrete mungere le mucche, bere il latte non pastorizzato, fare il burro, il formaggio ed il pane. La particolarità del maso Remeishof, ad esempio, è la gallina che funge da mascotte per ogni appartamento. La mattina potrete svegliarvi e controllare se la gallina ha fatto l’uovo sul quale avrete il diritto d’esclusiva. Un’idea apparentemente così banale, ma che è risultata così vincente, dà la prova del bisogno di natura che pervade la nostra società. Per concludere anche l’acqua che arriva nei vostri rubinetti proviene sempre dalla vicina fonte. Quale contesto migliore per festeggiare il vostro amore?

[Fonte: Turismo.it]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>