Sulcis, WWF invita a pensare alla riconversione per abbandonare il carbone

di Matteo Carriero 1

Anche il WWF prende parola in merito alle discussioni sul caso Sulcis, in Sardegna. Secondo l’associazione è necessario spingere affinché si attui una progressiva riconversione, verso una vera alternativa al carbone. Perché il progressivo abbandono del carbone apre a nuove strade non solo ecologiche ma anche occupazionali.

A intervenire è Mariagrazia Midulla, responsabile Clima ed Energia del Wwf Italia. Non ci sono dubbi riguardo al declino del carbone, ricorda Midulla. Il carbone

è ormai in declino, nonostante le pressioni costanti degli affaristi. L’efficienza energetica e le fonti rinnovabili rappresentano ormai molto più che una prospettiva, sono già l’alternativa e in rapida ascesa. Basti pensare che in Germania gli occupati nelle miniere di carbone, settore tradizionalmente forte in quel Paese, erano 500 mila nel 1957 e sono oggi meno di 33 mila; di contro, i posti di lavoro nelle rinnovabili, sempre in Germania, sono oggi ben 370 mila e in aumento costante.

Secondo la responsabile del WWF il passaggio a un’economia decarbonizzata non deve conoscere soluzioni frettolose, superficiali, o di tampone. Tra queste possibili soluzioni tampone viene ricordata in particolare quella relativa allo stoccaggio sotterraneo del carbonio, soluzione che nonostante le tante sperimentazioni continua a rivelarsi inadeguata, oltre che molto costosa. Della pratica di cattura e stoccaggio del carbonio si è parlato proprio in questi giorni, e la responsabile del WWF ha commentato, a riguardo che è “irresponsabile da parte della politica spacciarla ora come una soluzione possibile”. Occorre pensare con impegno la transizione verso la nuova economia verde, e l’appello non può che rivolgersi ovviamente al governo e alla regione Sardegna, in primo luogo. Mariagrazia Midulla ha dichiarato:

Governo e Regione Sardegna abbiano un’idea chiara sulle prospettive industriali ed energetiche future del Paese e dell’isola, e che alle idee si accompagnino strategie e piani di azione concreti che attenuino il più possibile i disagi sociali.

Photo Credits | ep.sos.de su Flickr

Commenti (1)

  1. I will right away seize your rss as I can’t find your email subscription link or e-newsletter service.

    Do you have any? Kindly allow me understand so that I may subscribe.

    Thanks.

    Also visit my web page … ig

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>