USA-Cina, accordo storico sugli idrofluorocarburi

di Marco Mancini 2

usa cina accordo idrofluorocarburiIn questi giorni negli Stati Uniti si è tenuto un incontro storico tra il presidente americano Obama ed il neo-presidente cinese Xi Jinping. Sui media internazionali si è dato maggior risalto alle questioni più scottanti come la cyber-guerra che si sta scatenando in seguito alle rivelazioni sulle intercettazioni USA, ed a proposito dell’uso dell’arma atomica da parte della Corea del Nord. È invece passato in secondo piano un accordo, l’unico sul quale i due presidenti hanno trovato una linea comune, riguardante l’ambiente.

L’incontro era fondamentale perché Cina e Stati Uniti sono i due principali inquinatori del mondo, e così nessuno sperava che risolvessero di punto in bianco il problema. Un accordo però è stato trovato sugli idrofluorocarburi. E si tratta di un accordo storico. Gli idrofluorocarburi sono dei gas serra estremamente potenti, fino a mille volte più pericolosi della CO2, i quali si disintegrano nell’atmosfera in tempi relativamente brevi, ovvero 10-15 anni.

Questi gas sono utilizzati nei frigoriferi, nei condizionatori d’aria ed in altre applicazioni, e per questo un accordo tra queste due super potenze per eliminarli sarebbe fondamentale. Secondo i calcoli della Casa Bianca eliminare gli idrofluorocarburi, o ridurli drasticamente, avrebbe un effetto di 6 volte superiore a tutti gli sforzi per la riduzione della CO2 in quanto questi gas si disperdono molto più velocemente e darebbero effetti sul breve termine.

Secondo l’accordo ufficiale, sia gli Stati Uniti che la Cina si sono impegnati a ridurre gli idrofluorocarburi per una quantità equivalente a 90 miliardi di tonnellate di CO2 entro il 2050. Per avere un’idea più precisa di quanto sia basti pensare che si tratta dell’intero inquinamento terrestre di un anno. Eliminando questa quantità così elevata è come se per un intero anno le auto, le fabbriche e tutte le altre combustioni delle attività umane svanissero nel nulla. I due colossi si uniscono così agli oltre 100 Paesi che già nel 1987 avevano aderito al protocollo di Montreal per tentare di ridurre questi gas. Protocollo a cui USA e Cina non avevano aderito, ma che ora tentano di recuperare con gli interessi.

[Fonte: the Guardian]

Photo Credits | Getty Images

Commenti (2)

  1. Howdy I am so grateful I found your site, I really found you by mistake, while I was
    searching on Askjeeve for something else, Nonetheless I am here now and would just like to
    say many thanks for a marvelous post and a all round entertaining
    blog (I also love the theme/design), I don’t have time to browse
    it all at the minute but I have bookmarked it and also added in your
    RSS feeds, so when I have time I will be back to read a lot more, Please do keep
    up the excellent work.

    Visit my web site :: ig

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>