Consumo energetico globale, la metà speso per l’illuminazione pubblica

di Matteo Carriero Commenta

Torniamo a parlare di consumo energetico: secondo lo studio presentato alla conferenza Regions of Climate Actions (la prima conferenza internazionale sull’energia sostenibile organizzata dalle associazioni no profit, la metà del consumo di energia del pianeta è speso per l’illuminazione pubblica, dalle strade ai parchi passando per gli edifici pubblici.

Il 70% del consumo energetico globale si spende nelle aree urbane e la metà del consumo complessivo è speso per l’illuminazione pubblica. Stiamo parlando di cifre stratosferiche e non solo: stiamo parlando della possibilità di una riduzione di emissioni e di spese economiche da capogiro. Rendere più efficiente l’illuminazione pubblica è possibile? Di più, è possibilissimo. L’illuminazione con tecnologia Led è tranquillamente adoperabile e comporta un risparmio enorme sul lungo periodo.

Come ha dichiarato Eric Rondolat, il CEO di Philips Lighting

la tecnologia Led ha dimostrato di essere affidabile; ora è il momento giusto per accelerare il cambiamento dell’illuminazione delle nostre città. Utilizzando l’illuminazione basata sui Led, i comuni possono assicurare una maggiore sicurezza ai cittadini, ridurre le bollette energetiche e utilizzare quindi al meglio le risorse pubbliche per sostenere la crescita economica, soprattutto in questo momento di particolare incertezza e difficoltà.

Uno studio, questo presentato alla Regions of Climate Action, che riporta i riflettori su una possibilità da cogliere assolutamente con urgenza. Noi su questo punto avevamo insistito per la nota proposta Cieli Bui del governo Monti, poi bocciata, che spingeva per una riduzione della luminosità artificiale nel nostro paese (che ne eroga due o anche tre volte quanta ne erogano Germania e Inghilterra). La proposta fu bocciata e seguì solo il proposito di attuare un ammodernamento dellilluminazione pubblica teso al risparmio energetico. Per il momento sono rimaste parole, e fra poco avremo un nuovo governo che forse porterà avanti il progetto e forse no.

Certo è che quando si parla di consumo energetico si parla, come abbiamo visto, di illuminazione pubblica. È un tema la cui importanza continua a essere sottovalutata, mentre potrebbe permettere grandi risparmi nelle emissioni di CO2 e grandi risparmi nelle casse comunali e dello stato più in genere.

Photo Credits | Bad Swan su Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>