Errori e ritardi, ecco il motivo di un altro incidente nucleare passato inosservato

di Paola P. 2

Il 23 Agosto scorso in Belgio, e precisamente nella cittadina di Fleurus, c’è stata una fuga radioattiva da una centrale nucleare, senza che se ne sapesse nulla. La notizia è stata resa nota a livello internazionale solo oggi, quando cioè dalle oltre 1000 analisi effettuate sugli abitanti delle zone limitrofe la centrale, i responsi sulla contaminazione sono risultati tutti negativi.

Questo caso dimostra come non solo in Italia, ma in tutto il mondo, ci sia molto riserbo sulle notizie che riguardano il nucleare, perchè la paura di creare allarmismi, o anche di far cambiare idea al proprio popolo su queste centrali è sempre alta. Questa volta il disastro è stato sfiorato davvero di poco. Il rapporto sull’incidente parla infatti di errori umani e problemi tecnici, accompagnati da “ritardi inauditi nel lanciare l’allarme”, che hanno fatto decidere al Ministro dell’Ambiente e dell’Energia Paul Magnette un cambio del responsabile della sicurezza della centrale. Pensate che l’allarme nella cittadina è stato dato dopo 5 giorni, ed è un miracolo se nessuno si è fatto male.

Commenti (2)

  1. Quanta ipocrisia. Non dire certe notizie perché a qualcuno possono dare fastidio. Siamo sempre lì: “O muori per qualcosa, o vivi per nulla.”

  2. Molto Bene … Ero Qui Che La Attendevo!

    Altro Che Buchi Neri Del LHC… Ed Ora Si Va Per La Prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>