L’artigianato cresce grazie all’ecologia

di Angela Gennaro 1

confartigianato ecologia

Artigianato in salute, nonostante la crisi che ancora si respira e che nuovamente ritorna alle cronache dopo il periodo estivo e con il riavvio della quotidianità. Ma ecologia, benessere, alimentazione di qualità e informatica – chiamati “settori anticrisi” – hanno portato un apporto al settore, facendo crescere l’artigianato di 8.134 imprese.

Lo dice l’Ufficio studi di Confartigianato, che ha realizzato una classifica delle attività anti-crisi, appunto. E individuando 37 settori in cui operano 429.684 imprese – si tratta di 1/3 del totale – nei quali si è manifestato nell’ultimo biennio un tasso medio di sviluppo dell’1,9%.

Confartigianato è un’organizzazione autonoma, nata nel 1946, aperta a tutti i settori e le provenienze dell’imprenditoria artigiana e delle piccole imprese, per fornire informazione, rappresentanza degli interessi generali, rapporto con le controparti negoziali e con le istituzioni. La rilevazione sulle aziende in crescita nell’ultimo anno rivela che, nel periodo che va da giugno 2008 a giugno 2009, il settore dell’alimentazione di qualità ha visto la crescita del 3,4%, pari a 2.082 unità.

Viene poi l’ecologia, appunto: la green economy porta a casa un risultato eccellente nel periodo analizzato. Aumentano, infatti, sensibilmente gli artigiani specializzati nella costruzione, realizzazione e installazione di impianti dedicati alla cosiddetta “casa sostenibile”. I 149.506 artigiani sono aumentati di 1.782 unità, quindi del +1,2%. In crescita anche le imprese green, aumentate del 4,2%, e cioè di 19.361 unità: si tratta – ma non solo – di realtà che sono specializzate in tecniche di disinquinamento, pulizia di spazi verdi e aree forestali.

E poi vengono il benessere e l’information technology. Crisi o non crisi, 1.696 – quindi un aumento dell’1,4% – sono le neonate realtà che si occupano di cura della persona e dintorni. Reggono le aziende che si occupano di trasporti di merci e persone, con un + 2,9% – circa 800 unità in più. E l’IT, dopo un momento di arresto, cresce a sua volta, con un + 3,2% per le 14.861 piccole e micro imprese italiane di software.

Commenti (1)

  1. wh0cd390955 [url=http://cialisbuy.us.com/]cialis buy[/url] [url=http://diflucan.us.com/]diflucan[/url] [url=http://buyphenergan.com/]buy phenergan[/url]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>