Scoperta nuova specie di geco in Madagascar

di AnnaMaria Commenta

Generalmente le lucertole hanno una grande capacità di fuggire e scappare dai loro aggressori “perdendo” la coda quando vengono afferrate, ma i ricercatori hanno trovato e studiato una nuova specie di geco in Madagascas che riesce addirittura a perdere le squame quando si trova sotto attacco.

Il suo nome sceintifico è Geckolepis megalepis, simpaticamente chiamato “geco a strappo”, perchè questo geco ha squame simili a quelle di un pesce e le può fare cadere a piacimento fino al livello dei muscoli. In pratica questa creatura tropicale si aggiunge alle altre quattro specie di lucertole che sono in grado di perdere la pelle quanco sono minacciate, un po’ come quei rettili che si auto-amputano la coda per scappare dai predatori.

> WWF: 350 SPECIE RARISSIME A RISCHIO NELL’HIMALAYA

Il geco a strappo è un animale particolare sia per le dimensioni straordinarie che per la durezza delle sue squame, che quasi come piastre rosse, si staccano senza causare perdite di sangue lungo uno speciale strato di cellule alla base della pelle, la cosiddetta “zona di strappo”. Una volta cadute, le squame si rigenerano rapidamente nel giro di qualche settimana.

Questo geco è diverso da tutte le altre specie anche perchè riesce a cambiare pelle con molta facilità, al minimo tocco, e perde le squame così facilmente che per i ricercatori è stato molto difficile catturarne uno senza che questo perdesse gran parte delle squame.

Secondo quanto affermato da Neil D’Cruze, che guida la ricerca e le politiche sulla tutela della fauna selvatica alla World Society for the Protection of Animals di Londra, il Madagascar ospita 350 specie di rettili terrestri, il 90% delle quali non si trova in nessun altro luogo al mondo, ed è per questo che è necessario continuare a fare censimenti, comprendere di più e tutelare “l’autentico tesoro che sono i rettili di questo hotspot della biodiversità”.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>