Aerei ecosostenibili e a basso consumo. L’aviazione ricerca soluzioni ecosostenibili

di Chiara Ranallo 2

Aerei più ecologici, più economici e meno inquinanti. E’ questa la nuova frontiera dell’aviazione che, come la nautica, di cui abbiamo parlato ieri, si sta impegnando nella ricerca di soluzioni ecosostenibili. A spingere l’aviazione verso il cambiamento sono soprattutto il caro-carburante, con il cherosene a 140 dollari a barile e l’inquinamento, con 3,16 tonnellate di anidride carbonica per ogni tonnellata di carburante. Le soluzioni eco-compatibili per il breve periodo prevedono l’impiego come carburante di biofuel di terza generazione e di carburanti sintetici Fischer Tropsch. Gli sforzi maggiori dell’aviazione si concentrano, però, sui motori degli aerei che rappresentano il principale elemento di inefficienza. Sono stati già presentati dai grandi della motoristica aereonautica nuovi propulsori a basso consumo in grado di abbattere i consumi fino al 10%.

Tra i progetti più innovativi e capaci di rivoluzionare i tradizionali motori vi è quello dei Propfan. Si tratta di motori turboventola che hanno le ventole, simili alle pale dei motori ad elica spingente, posizionate esternamente alla gondola del motore. Questo permette di ridurre i consumi ed aumentare l’efficienza del 35%. Un’altra soluzione prevede l’eliminazione del sistema ausiliario di alimentazione (Apu), un piccolo motore aggiuntivo che fornisce energia elettrica all’aereo quando è in pista. Si pensa di sostituire l’Apu con un motore a celle di combustibile in grado di produrre energia pulita e migliorare l’efficienza. Si punta, inoltre, anche alla  realizzazione di motori elettrici per l’alimentazione delle ruote degli aerei durante la fase di taxi sulle piste. L’Università di Pisa sta lavorando ad un progetto importante per la realizzazione di Claire (Clear air engine), un aereo innovativo basato sulla cosiddetta ala ottima, quella che ha la migliore resa aerodinamica. Si tratta di un’ala con forma a scatola, simile a quella di un biplano, e le sommità delle ali sono unite da strutture verticali.

Soluzioni innovative, dunque, volte a minori consumi e soprattutto ad una maggiore sostenibilità ambientale.

Commenti (2)

  1. wh0cd955683 [url=http://cialis2017.us.com/]cialis[/url]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.