Expo 2015, Paolo Nespoli: “Dallo spazio la Terra è unita”

di Paola P. Commenta

Expo 2015 ed Intercultura Onlus, nell’ambito del convegno “Ricomporre Babele, Educare al Cosmopolitismo”, hanno ospitato il messaggio orbitante di Paolo Nespoli, astronauta italiano in collegamento dalla Stazione Spaziale Internazionale.
Uno sguardo disincantato ed incantato rivolto alla Terra, vista nella sua interezza magnifica e pacifica, un immenso che sa di eterno e che fa sembrare ancora più piccoli e miseri i nostri tentativi di distruggere una bellezza così estatica.

Il tema di Expo 2015, spiega Nespoli, è  “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”: dobbiamo fare attenzione al nostro pianeta e a come si possa nutrire l’umanità.

Dallo spazio le distinzioni operate da noi umani svaniscono in un’unica grande distesa di pace che orbita all’unisono, in un equilibrio perfetto che ci mantiene tutti in vita, appesi alla stessa armonia:

 

Quando, noi astronauti, guardiamo fuori dall’oblò, vediamo la Terra bellissima e unita. Non vediamo confini né differenze. Come umanità dobbiamo stare attenti al pianeta e cercare di gestirlo tutti insieme per il benessere comune. La stazione spaziale è anche archetipo della collaborazione internazionale pacifica: qui ci sono astronauti di diverse nazionalità che lavorano tutti insieme.

L’Agenzia Spaziale Internazionale, nell’ambito del progetto Mission X Allenati come un astronauta all’interno della missione MagISStra, affronta gli stessi temi conduttori dell’Expo 2015: istruzione, ricerca, alimentazione e cultura del cibo.

L’invito ai giovanissimi dell’astronauta è di staccare più spesso la spina, il computer e andare fuori, fare attività fisica, stare all’aria aperta, prestare particolare attenzione alla dieta. Stile di vita e salute sono strettamente dipendenti l’uno dall’altro:

Prendendo spunto da come ci alleniamo  noi astronauti per prepararci a missioni di lunga durata nello spazio, a livello di lavoro fisico e di alimentazione, abbiamo chiesto a migliaia di ragazzi in tutto il mondo di seguire un programma speciale. In questo modo auspichiamo che i ragazzi siano incoraggiati a rinunciare alla televisione e al computer per andare fuori, fare sport e stare attenti a ciò che mangiano.

Articoli correlati:

Expo 2015 su Ecologiae

Spazio su Ecologiae

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.