Giornata internazionale della biodiversità, si celebra il 22 maggio in tutto il mondo la diversità biologica

di Paola P. 3

Giornata internazionale della biodiversità

Ricorre domani in tutto il mondo la giornata dedicata alla biodiversità, l’International Day for Biological Diversity (IDB). Il 22 maggio è infatti la data scelta dalle Nazioni Unite per celebrare la diversità biologica, patrimonio naturale e vitale inestimabile, minacciato dalla costante perdita di ricchezza conseguente al degrado ambientale, all’eccessivo sfruttamento delle risorse ed ai cambiamenti climatici che mettono a rischio gran parte delle specie viventi, tra fauna e flora.

Storia della Giornata internazionale della biodiversità

La celebrazione fu istituita per la prima volta nel lontano 1993 quando l’assemblea generale dell’ONU decise di festeggiare la diversità biologica, come monito e sensibilizzazione alla sua distruzione, scegliendo inizialmente come giorno il 29 dicembre. La data del 22 maggio scaturì in un secondo tempo, esattamente nel dicembre del 2000, quando ci si rese conto della concomitanza con troppe festività nel periodo tra Natale e Capodanno che certo non contribuiva a dare molto risalto all’evento, né mediatico né per quanto concerne la partecipazione di pubblico.

E così fu scelta la data del 22 maggio, non certo a caso. Il 22 maggio, infatti, ricorda il 22 maggio del 1992 quando fu adottata la Convenzione sulla diversità biologica a Nairobi, un trattato internazionale, a tutt’oggi ratificato da 192 Paesi, volto a tutelare ed usufruire con un’equa ripartizione delle risorse genetiche del Pianeta. Lo scorso anno a Nagoya, in Giappone, il summit sulla biodiversità ha rinnovato l’impegno assunto dai Governi per frenare la perdita e la degradazione di habitat, ecosistemi e risorse naturali in maniera significativa da qui al 2020, con il piano internazionale COP10.

Che cos’è la biodiversità?

Nella definizione espressa nell’articolo 2 della stessa Convenzione, con diversità biologica si intende

la variabilità tra organismi viventi di qualsiasi tipo compresi, tra gli altri, quelli terrestri, marini e di altri ecosistemi acquatici e i complessi ecologici dei quali questi sono parte; questo include la diversità all’interno delle specie, tra le specie e degli ecosistemi.

Tema della Giornata internazionale della biodiversità 2011

Il 2011 è l’anno internazionale delle foreste e pertanto l’IDB è dedicato alla diversità biologica ospitata e rappresentata dai boschi e dal patrimonio forestale mondiale. In Italia il WWF ha scelto di dedicare la consueta Giornata delle Oasi proprio al tesoro boschivo italiano, avviando una raccolta fondi per salvare tre polmoni verdi della Penisola: i boschi di Marzagaglia in Puglia; le aree boschive limitrofe alla Riserva Naturale di Valpredina, nelle Prealpi bergamasche; il bosco umido di Foce dell’Arrone, sul litorale laziale.

Foto Giornata internazionale della biodiversità

Video Giornata internazionale della biodiversità


Approfondimenti Giornata internazionale della biodiversità 2011

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.