Biodiversità

di Paola P. 64

Biodiversità

Con il termine biodiversità si indica la varietà di tutti gli organismi viventi: piante, animali e microrganismi, l’informazione genetica che contengono e gli ecosistemi che formano e di cui fanno parte. La biodiversità è in genere esplorata a tre livelli: la diversità genetica, la diversità delle specie e la diversità degli ecosistemi. Questi tre livelli creano nel loro insieme la complessità della vita sulla Terra.

Diversità genetica.
La diversità genetica è la varietà di geni all’interno di una specie. Ogni specie è costituita da individui che hanno la loro particolare composizione genetica. Ciò significa che una specie può avere varie popolazioni, ognuna con diverse composizioni genetiche. Per conservare la diversità genetica, bisogna preservare le diverse popolazioni di una specie.
I geni sono le unità di base di tutta la vita sulla Terra. Essi sono responsabili sia delle somiglianze che delle differenze tra gli organismi.
Non tutti i gruppi di animali hanno lo stesso grado di diversità genetica. I canguri, ad esempio, provengono da recenti linee evolutive e sono geneticamente molto simili. I marsupiali carnivori provengono da linee più antiche e sono geneticamente molto più eterogenei.

Diversità delle specie.
La biodiversità è la varietà di specie all’interno di un habitat o di una regione. Alcuni habitat, come le foreste pluviali e le barriere coralline, hanno molte specie. Altri, come le saline o un ruscello inquinato un numero nettamente inferiore.

Diversità degli ecosistemi.
La diversità degli ecosistemi è la varietà di ecosistemi in un dato luogo. Un ecosistema è una comunità di organismi  che vivono in un ambiente fisico interagendo l’uno con l’altro. Un ecosistema può ricoprire una vasta area, come ad esempio un bosco intero, o una piccola area, come ad esempio uno stagno. Può  essere grande come la Barriera Corallina o piccolo come la parte posteriore del guscio di un granchio ragno, che prevede una casa per le piante e gli altri animali, come le spugne, le alghe ed i vermi.

Conservazione della biodiversità.
Il modo migliore per conservare la biodiversità è quello di salvare gli habitat e gli ecosistemi piuttosto che cercare di salvare una singola specie. Molti progetti, anche di alto profilo, si concentrano sulla conservazione di una singola specie minacciata dall’estinzione. Nessun organismo, tuttavia, esiste in isolamento. Se una specie è a rischio,  anche l’habitat in cui vive probabilmente è minacciato.

Per approfondire:

[Fonte: Australianmuseum.net.au]

Commenti (64)

  1. I get pleasure from, lead to I found exactly what I used to be taking a look
    for. You have ended my four day lengthy hunt! God Bless you man.
    Have a nice day. Bye

    Feel free to surf to my weblog ig

  2. Her geçen gün çok hızlı bir şekilde gelişen teknoloji ile hem dünyada hem de ülkemizde internet üzerinden paykasa kart kullanımı gün geçtikçe çoğalmıştır.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.