Individuato un nuovo pianeta abitabile: Gliese 581d

di Marco Mancini 2

Da anni gli scienziati cercano un altro pianeta simile alla Terra per i più svariati motivi, e tempo fa ne avevano anche individuato uno. Nel 2009, grazie a migliori strumenti che hanno permesso agli astronomi di scoprire pianeti che orbitano attorno a stelle lontane, ne è stato notato uno molto interessante, battezzato Gliese 581d.

Si tratta di un pianeta extrasolare, grande circa 6-7 volte la Terra, che in un primo momento si pensava potesse essere troppo freddo per permettere la vita. Ma un recente studio rivela che la sua atmosfera può fornire il calore sufficiente a mantenere l’acqua in forma liquida. E sappiamo benissimo che dove c’è acqua c’è vita.

Secondo quanto riportato dalla BBC, gli scienziati francesi che lo hanno studiato hanno ammesso che può essere abitabile. La sua orbita si trova all’interno della cosiddetta “zona abitabile”, una distanza ottimale dal sole che permette al pianeta di rimanere caldo abbastanza da sostenere la vita, ma non troppo caldo da “cuocere” i suoi abitanti.

Ora un nuovo studio sulla sua atmosfera, pubblicato su Astrophysical Journal Letters, dice che essa potrebbe essere composta da anidride carbonica, ed ha tutte le componenti necessarie per avere oceani, nuvole e pioggia. Uno dei fattori chiave che li hanno portati ad ipotizzare questa possibilità è che lì è stato rilevato lo stesso fenomeno che rende, sulla Terra, il cielo azzurro. Inoltre, le simulazioni 3D della circolazione dei raggi solari hanno dimostrato che essi, ed il loro calore, sono stati redistribuiti in modo efficiente in tutto il pianeta, formando così un clima stabile ed impedendo il collasso atmosferico sul lato notturno o ai poli.

Naturalmente, ci tengono a sottolineare gli scienziati, questo non significa che ci sia vita su Gliese 581d o che possiamo traslocare lì in qualunque momento (ipotesi alquanto remota visto che si ipotizza l’esistenza di ambienti tossici per l’uomo), ma questo esopianeta ci può aiutare a conoscere meglio l’Universo e, paradossalmente, il nostro stesso pianeta.

Il sistema Gliese è particolarmente entusiasmante perché è molto vicino alla Terra, relativamente parlando. Con le future generazioni di telescopi, saremo in grado di cercare la vita su Gliese 581d direttamente

afferma Robin Wordsworth dell’Institut Pierre Simon Laplace, e chissà che non sia possibile trovare qualche forma di vita intelligente.

Scoperto nuovo Pianeta simile alla Terra
Gliese 581 G, il Pianeta simile alla Terra. Approfondimenti

[Fonti: BBC; Treehugger]

Commenti (2)

  1. Dai, si! Distruggiamo anche questo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.