A Natale anche gli animali domestici rischiano l’obesità

di Valentina Ierrobino Commenta

Durante i lauti pasti del Natale non solo noi rischiamo di prendere qualche chilo in più, ma anche i nostri amici a quattrozampe. L’Aida, l’Associazione italiana in difesa degli animali lancia l’allarme obesità per gli animali domestici del nostro Paese.

Quasi due milioni di cani ed oltre un milione e mezzo di gatti, senza contare criceti e coniglietti, già in sovrappeso non dovranno mangiare i cibi troppo elaborati e calorici del cenone del 24 dicembre e del pranzo di Natale, come ci spiega il presidente di Aida, Lorenzo Croce

E’ importante evitare eccessi alimentari per i cuccioli nelle giornate di festa, specialmente in queste feste natalizie in cui pranzi, cene e banchetti vari si susseguono con ritmi alti come mai negli altri periodi dell’anno. Questo non vuol dire che non si possa cucinare per loro qualche gustoso pranzetto, ma anche in questo caso è sempre meglio chiedere consigli al proprio veterinario e controllare grassi e calorie per evitare che gli amici già sovrappeso scivolino nell’obesità.

[Fonte: La Stampa]
[foto: fat-animals]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.