Stile ecologico per risparmiare in casa su bollette e consumi

di Redazione 1

Quanto si spende ogni anno per le bollette di luce, gas e acqua? In media una famiglia di 4 persone, 2 adulti e 2 bambini spende trai 700 e i 1.000 euro, senza contare i consumi di materie prime e l’inquinamento prodotto per mantenere calde e confortevoli le nostre abitazioni, e gli aggravi fiscali del governo Monti. Seguendo alcuni consigli e adottando uno stile di vita ecologico è possibile, oltre che ridurre la propria impronta di carbonio anche le spese, e non di poco.

Noi di Ecologiae da sempre forniamo consigli e “dritte” per risparmiare sulle bollette e sui consumi. Alcune volte gli accorgimenti sono davvero semplici da mettere in pratica, altre volte richiedono un minimo di sforzo ma solo all’inizio: poi ci si abitua e vi sembrerà così strano che non tutti agiscano come voi! Da alcuni giorni per consigliare mamme e papà, ma anche single, su come “fare economia” in casa adottando uno stile di vita ecosostenibile, contribuisce anche il “Manuale per abitare consapevolmente” pubblicato da Casa S.p.A., società che si occupa del patrimonio di edilizia residenziale pubblica in area fiorentina. Nel testo viene spiegata per prima cosa la differenza tra fabbisogno e spreco, ossia tra l’uso reale e necessario di energia per cucinare, riscaldarsi, pulire…e gli sprechi. Accendere il riscaldamento a temperature elevate per poi aprire le finestre perché in casa fa caldo, è chiaramente un modo per sprecare energia, e denaro. Scaldare la casa avendo accortezza di chiudere bene finestre e porte e mantenere un equilibrio termico durante la giornata è sicuramente un modo ragionevole di usare energia ed è un nostro fabbisogno necessario. Mettere in funzione gli elettrodomestici come lavatrice e lavastoviglie durante le ore serali o la mattina presto, è un modo per risparmiare sulla bolletta sfruttando le tariffe biorarie; così come spegnere gli stand-bay degli elettrodomestici non in funzione o non lasciar correre l’acqua mentre si lavano i denti. Nel manuale ogni consumo è quantificato, vediamo in dettaglio quanto costa in termini di ambiente e di denaro l’uso dell’energia in casa:

  • Acqua. Il consumo maggiore viene dallo sciacquone del bagno (29,5%) che ad ogni scarico consuma 8 litri di acqua. Il 19,6% dei consumi è rappresentato da bagno e doccia, la seconda va preferita perché permette di risparmiare tra 120 e 150 litri di acqua. La lavatrice consuma tra 60 e 90 litri ad ogni lavaggio per il 18,5% dei consumi; mentre la lavastoviglie consuma tra 18 e 30 litri (2%).
  • Energia elettrica. In questo capitolo vi sono molti consigli su come leggere i contatori, sulla scelta della tariffa bioraria che fa risparmiare il 10% dei consumi, sulla temperatura consigliata per il riscaldamento, e tanto altro ancora. Il manuale è scaricabile gratuitamente sul sito di Casa S.p.A.

[Fonte e foto: Casa S.p.A.]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.