Vodafone inaugura la prima casa ecologica portatile

di Redazione Commenta

In questo periodo in cui tutte le maggiori multinazionali stanno facendo a gara su chi è più ecologico, poteva mancare in questa corsa anche la gara tra le compagnie telefoniche? Certo che no, solo che rendere ecologica una gara tra gestori diventa alquanto complicato. Ci ha provato comunque Vodafone, che ha realizzato una mini-casa ad energia solare in Spagna per promuovere i propri servizi di telefonia e internet. La casa è adatta per una famiglia di quattro persone e per tutti gli aggiornamenti basta guardare il blog di La Casa Móvil.

Frutto dello studio di design Waskman, viene inagurato lo spazio creativo, spremuto in pochi metri quadrati in cui viene utilizzato solo l’essenziale. Senza dubbio la parete di vetro fa sentire più grande l’appartamento, anche se manca non poco la privacy. Ma entriamo in casa e vediamo com’è formata.

La struttura è composta da pannelli in polietilene bianco e trasparente in policarbonato. La sua mobilità consiste nella possibilità di essere trainata da una furgoncino con quattro ruote motrici. Lo spazio calpestabile è di 6 metri di lunghezza, con una larghezza di 2,5 metri e 3,85 metri di altezza, diviso in due piani. L’appartamento ha degli interni moderni organizzati come un soppalco con una camera da letto al piano superiore.

Il peso di questa casa è di solo tre tonnellate e mezzo. L’autonomia è possibile grazie a dei pannelli solari su un tetto inclinato di 45°, il quale è capace di produrre 1305 watt al giorno. L’interno è illuminato da Led che consumano infinitamente meno delle lampade ad incandescenza, ed ha mobili bianchi, i quali aumentano la luminosità dell’appartamento, che di giorno viene illuminato dalla luce solare che entra da una enorme vetrata che compone un’intera parete.

Nel particolare vediamo che in questa casa non manca proprio niente. Nella cucina ci sono il lavandino, frigorifero, fornello a gas e forno microonde, e persino la lavastoviglie a risparmio idrico; e poi un bagno, un’area che può essere considerata una sorta di salotto indipendente dalla camera da letto. Unico neo, la scelta dei materiali che poteva essere un po’ più verde, ma per migliorare c’è ancora tempo.

Fonte: [Treehugger]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.