Associazioni ambientaliste dicono no alla riapertura dello zoo a Torino

di AnnaMaria Commenta

E’ organizzata per sabato 27 maggio 2017 la Manifestazione Nazionale delle associazioni animaliste e ambientaliste ENPA, LAC, LAV, LEAL, LEGAMBIENTE, LIDA, OIPA, PRO NATURA TORINO, SOS GAIA per protestare contro la riapertura dello zoo di Torino. Dopo trent’anni infatti, l’amministrazione comunale ha deciso per la riapertura dello zoo nello stesso sito dove si trovava 30 anni fa, il Parco Michelotti, un’area di grande pregio in centro cittadino che da anni attende di essere riqualificata e che adesso rischia di diventare un altro zoo.

> AMBIENTE, GLI ZOO EUROPEI NON TUTELANO ABBASTANZA GLI ANIMALI

Nel comunicato diramato dalle associazioni ambientaliste, oltre all’inadeguatezza del sito prescelto, si protesta contro lo spettacolo indegno di animali che vengono tenuti in gabbia contro ogni tipo di rispetto degli animali. In particolare, si legge:

Il piano del Comune prevede la svendita del parco a Zoom per un periodo di ben trent’anni (rinnovabili poi per ulteriori venti). Il sito prescelto è ancora quello del Parco Michelotti, un’area di grande pregio naturalistico situata sulle sponde del Po nel pieno centro della città, che da trent’anni attende di essere riaperta ai cittadini, e che rischia invece di essere privatizzata.L’amministrazione attuale, nonostante nel suo programma si mostri sensibile al benessere degli animali, su questo caso sembra rappresentare una continuità con quella precedente, non facendo nulla per evitare un nuovo lager per gli animali. Osserviamo con rammarico come la nuova amministrazione comunale si sia schierata a favore del nuovo zoo, sotto la minaccia di fantomatiche multe plurimilionarie, che appaiono del tutto inverosimili da un punto di vista legale.

> ALLO ZOO NON PIU’ ANIMALI MA ROBOT

La guerra è aperta e le associazioni ambientaliste non si fermeranno fino a quando non saranno riuscite a bloccare questo progetto irrispettoso nei confronti degli animali.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>