Festa della donna, 10 eroine contro la fame e la povertà nel mondo

di Matteo Carriero 2

Oggi, 8 marzo 2014, è la festa della donna. Per l’occasione vogliamo ricordare i nomi e le storie di 10 eroine che, seppur sconosciute ai più, si battono contro la povertà e la fame nel mondo, 10 donne importanti, in un settore o nell’altro, in un modo o nell’altro, per il nostro pianeta.

In occasione della festa della donna 2014 ricordiamo 10 figure femminili che si battono contro la fame nel mondo, la povertà, per i diritti delle donne e delle popolazioni oppresse. Più o meno famose nei loro paesi d’origine, sono praticamente sconosciute in Italia. Eccole presentate qui di seguito.

Rebecca Adamson: Adamson è fondatrice e presidente di First Peoples Worldwide, un’organizzazione che studia e propone l’uso di conoscenze tradizionali locali per il contrasto ai cambiamenti climatici e per la sicurezza alimentare.

Rucha Chitnis: è la direttrice sud asiatica del Program Director of Women’s Earth Alliance e si batte per la fornitura di beni di prima necessità alle fasce deboli di popolazione, nonché per l’autosufficienza alimentare e i diritti delle donne.

Ertharin Cousin: è l’Executive Director dell’U.N. World Food Programme. Guida l’organizzazione con oltre 25 anni di esperienza nella lotta alla fame e alla povertà.

Grace Foster-Reid: è la Managing Director di Ecofarms, un’azienda collettiva in Jamaica volta alla produzione locale di miele.

Stephanie Hanson: ex direttrice del One Acre Fund che provvede al supporto e all’istruzione dei piccoli agricoltori africani.

Wenona Hauter: il suo libro Foodopoly: The Battle Over the Future of Food and Farming in America rappresenta un importante e disincantato esame del controllo delle multinazionali sul sistema del cibo.

Heather Hilleren: è fondatrice e CEO di Local Dirt, piattaforma online dove comprare cibo fresco direttamente dalle piccole fattorie familiari.

Nancy Karanja: professoressa di ecologia del suolo e direttrice del Microbial Resource Centre all’università di Nairobi fino al 2009, studia e dirige programmi contro la povertà e in favore dell’agricoltura nell’africa sub-sahariana.

Joan Karling: segretario generale dell’Asia Indigenous Peoples Pact (AIPP). Lotta per proteggere l’ambiente, per conservare le conoscenze locali tradizionali, per difendere i diritti alla terra degli abitanti della zona.

Myrna Cunningham Kain: Ambasciatrice speciale dell’America latina per l’International Year of Family Farming (IYFF), attivista per i diritti delle popolazioni locali, nel 2001 è stata nominata “Hero of Health in the Americas”.

Photo credits | John Atherton su Flickr

Commenti (2)

  1. Definitely, what a splendid blog and illuminating posts, I surely will bookmark your website.All the Best!

    http://engatirunelveli.com/cat/taluk-office/

  2. I’m really enjoying the design and layout of your blog. It’s a very easy on the eyes which
    makes it much more enjoyable for me to come here and visit more often. Did you hire out a designer to create your
    theme? Superb work!

    my web blog; ig

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.