Giornata Mondiale del Vento 2013, iniziative a Roma e in tutto il mondo

di Marco Mancini Commenta

Oggi è la Giornata Mondiale del Vento, un’occasione per grandi e piccini per scoprire o ri-scoprire i vantaggi che questa forma di energia rinnovabile può dare al mondo intero. Ma soprattutto può essere l’occasione per gli amministratori locali e gli imprenditori di scoprire come possono sfruttare a loro favore questa forma energetica pulita, in modo da fare guadagnare se stessi e l’ambiente.

In tutto il mondo oggi si terranno manifestazioni a tema, con i parchi eolici aperti al pubblico ed altri tipi di iniziative. Le principali in Europa saranno a Lisbona e Varsavia, ma ce ne saranno anche in Italia, e più precisamente a Roma. L’iniziativa più grande sta avvenendo in queste ore a Folkemødet, in Danimarca, il Paese dell’eolico per eccellenza. Qui la manifestazione dura 4 giorni e si calcola vi abbiano partecipato 30 mila persone dislocate in 1300 eventi diversi. Tra queste spiccano le gite in pullman verso i principali impianti eolici del Paese e i dibattiti realizzati direttamente con i principali fautori di questa rivoluzione rinnovabile.

Manifestazioni del genere si tengono anche in moltissimi altri Paesi del mondo come gli Stati Uniti ed il Sudamerica, e non a caso la Giornata Mondiale del Vento si tiene oggi, alla vigilia del G8 che si terrà in Irlanda, in cui tra le varie questioni che si affronteranno ci sarà sicuramente anche il problema dell’approvigionamento energetico e dell’ambiente.

Le manifestazioni italiane hanno ricevuto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente ed hanno visto come primo partecipante il presidente della Repubblica che ha subito aderito all’iniziativa. A dirla tutta già da due giorni fa sono cominciati i corsi e i dibattiti nella Capitale con il convegno Eolico: la strada verso la competitività e la piena integrazione nella rete, ed il corso Eolico di base, mentre oggi ogni Comune potrà realizzare la sua manifestazione per far conoscere ancora meglio questa preziosissima risorsa che abbiamo tutti a disposizione, ma che troppo spesso ci dimentichiamo.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.