Orlando ministro dell’ambiente anche con Renzi? Conferma probabile

di Redazione Commenta

Il ministro dell’ambiente del Governo Renzi sarà Andrea Orlando? La conferma è data come probabile (anzi molto probabile) dalla maggior parte della stampa. Nonostante l’operato di Orlando sia stato giudicato carente o relativamente carente, oltre che da noi, da tanti gruppi ambientalisti e da parte della stampa, sembra che il ministro avrà una nuova occasione.

Matteo Renzi stacca la spina a Enrico Letta, diventando il primo ministro e aprendo al Governo Renzi e al toto ministri che già impazza. Tanti i nomi che si lanciano in queste ore per i vari dicasteri, ma non per quello dell’ambiente, dove il ministro Andrea Orlando sarà riconfermato, almeno stando all’opinione largamente più diffusa tra la stampa.

Quindi Andrea Orlando sarà il probabile nuovo vecchio ministro dell’Ambiente con il Governo Renzi. Dobbiamo dire che non abbiamo amato la sua nomina da parte del Governo Letta e non abbiamo potuto esimerci dal criticare il suo operato in più occasioni. Dal “condono” per le aziende che hanno inquinato nel dl Destinazione Italia alla gestione del caso Ilva, dall’afflosciamento della Green Economy non contrastato a sufficienza, anche per via dello zampino di Zanonato, il ministro dello sviluppo economico con il quale Orlando è stato spesso, troppo spesso, d’accordo.

Viene quindi da chiedersi se non c’è un nome migliore per il ministero dell’ambiente del Governo Renzi. Occorre dire che, benché snobbato dalla stampa, il nome di Realacci viene inevitabilmente alla mente di molti ambientalisti. Al di là di quanto fatto non si può negare a Realacci, presidente della Commissione ambiente alla Camera del Governo Letta, l’impegno costante e a tratti anche “grintoso” in nome della tutela del territorio e della Green Economy. E si sa, Realacci è un renziano a dir poco convinto.

Ad ogni modo, il nome di Orlando resta senz’altro il favorito al ministero dell’Ambiente del Governo Renzi: vedremo nei prossimi giorni se le previsioni dei più saranno confermate.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.