Quarto Conto Energia: Enfinity Italia, speriamo che duri

di Fil 2

Dopo una lunga attesa, ma anche tante proteste da parte non solo delle associazioni della filiera del solare, ma anche dei lavoratori del comparto, con il primo clamoroso sciopero nazionale dei dipendenti del settore, finalmente ieri il Governo ha emanato il Decreto sul tanto discusso quarto Conto Energia. Al di là dei contenuti e dei criteri stabiliti, non apprezzati in pieno da tutti gli attori della filiera, quantomeno le imprese del solare hanno ora dei riferimenti normativi certi per poter pianificare gli investimenti futuri in un settore come quello del fotovoltaico che assume ancor più rilevanza dopo che proprio l’attuale Governo in carica ha deciso sul nucleare di prendersi una “pausa di riflessione”.

Sul quarto Conto Energia ha preso posizione anche la società Enfinity Italia, la quale al riguardo, per voce del suo Amministratore Delegato, Francesco Zorgno, auspica che le decisioni prese dal Consiglio dei Ministri possano essere mantenute visto che per lo sviluppo della green economy, nel nostro Paese e non solo, c’è bisogno sia di chiarezza, sia di stabilità.

Nel dettaglio, Enfinity Italia ha ben accolto i criteri e le incentivazioni legate al quarto Conto Energia visto che la società è focalizzata non sui progetti di grandi dimensioni, ma sui piccoli impianti fotovoltaici, a partire da quelli integrati sui tetti. Pur tuttavia, la società non ha potuto non constatare come per gli impianti di grandi dimensioni il quarto Conto Energia introduca per le incentivazioni una riduzione brusca quando invece sarebbe stato auspicabile un atterraggio morbido. Secondo l’Ad Francesco Zorgno, infatti, si rischia che molti impianti di grossa taglia già in corso di realizzazione poi non vengano completati generando e causando gravi perdite.

Nata nel 2005 in Belgio, ricordiamo che Enfinity nel settore delle rinnovabili opera non solo nel solare-fotovoltaico, ma anche nella realizzazione di impianti propri ad energia eolica, e conto terzi con la classica formula “chiavi in mano”.

Quarto Conto Energia: i giudizi delle imprese della filiera

Quarto conto energia: le Regioni protestano ma per il Governo è tutto ok

Quarto Conto Energia: la posizione di Legacoop

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.