Arte del riciclo a Roma con FutuRiciclArte. Auditorium della Conciliazione (9-14 gennaio)

di Valentina Ierrobino Commenta

Carta, cartoni, imballaggi e ancora carta? Dal 9 gennaio puoi trasformare la carta dei regali di Natale in sculture ecologiche portandola alla mostra “FutuRiciclArte: il Futuro è Riciclare con Arte” (Roma, Auditorium della Conciliazione, 9-14 gennaio 2012) e affidandola agli artisti Claudio Massimi, Ruslan Ivanytskyy e Stefano Iovino che, in performances dal forte impatto emotivo sapranno plasmare nuove forme d’arte visiva per la tua vecchia carta natalizia.

Si è molto parlato di arte e di riciclaggio durante le feste di Natale: troppe spese, troppo spreco, ma anche molta economia in alcune città per il caro vita e per la crisi finanziaria. Il Consorzio Conai ha dato alcuni consigli su come riciclare carta, imballaggi e packaging evitando errori comuni. Un segnale forte su come sia importante la raccolta differenziata dei rifiuti, ed in particolare della carta con cui abbiamo confezionato i regali di Natale, arriva da un gruppo di artisti, noti negli ambienti nazionali per il loro impegno nel sociale e per le loro doti artistiche: Claudio Massimi, Ruslan Ivanytskyy e Stefano Iovino. Con la mostra “FutuRiciclArte: il Futuro è Riciclare con Arte” vogliono trasmettere il loro impegno nelle cause ambientali, attraverso la trasformazione di carta e imballaggi natalizi in sculture e oggetti d’arte che, grazie alla loro creatività, rivivono in nuove forme d’arte visiva. I maestri si esibiranno dal vivo, con performances dal grande impatto emotivo, per creare le loro sculture ecologiche nella sala Coro dell’Auditorium della Conciliazione, in Roma via della Conciliazione n. 4 dal 9 al 14 gennaio 2012 con ingresso gratuito, dalle ore 11.00 alle ore 19.00.

Il tema da cui prendono le mosse è il Futurismo, corrente d’avanguardia del primo Novecento, ma l’obiettivo è quello di lanciare un segnale forte per l’ambiente e per l’ecologia. Nella fusione di diverse arti e di tradizioni distanti tra loro: Claudio Massimi è un pittore e incisore romano, Ruslan Ivanytskyy è uno scultore di origini ucraine, Stefano Iovino è un ceramista napoletano; prende vita l’amore per l’arte e per la sostenibilità, per le scelte di oggi che plasmeranno il nostro futuro. La mostra è promossa dall’Associazione culturale D.S.M. Arte e Natura, in collaborazione con APAI (Associazione per la Promozione delle Arti in Italia) e con MICRO (Movimento Internazionale Culturale Roma); realizzata con il contributo della Presidenza della Giunta della Regione Lazio.

[Foto: © Chiara Massimi]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.